Teleischia
Sport

CASERTANA ISCHIA PER RICORDARE CATELLO MARI

“Catello vive”. La Casertana ricorda Catello Mari ad otto anni dalla sua scomparsa. In occasione della sfida di domenica prossima contro l’Ischia, la Casertana scenderà in campo indossando un copri maglia con impresso il volto di Catello e sulle spalle quel numero 6 indossato con senso di appartenenza e orgoglio. Nell’occasione il presidente della Casertana Giovanni Lombardi riceverà al ‘Pinto’ Giuseppe Mari, padre di Catello, a cui verrà consegnato un riconoscimento prima del calcio d’inizio. Una grande giornata di sport per ricordare chi all’ombra della Reggia ha lasciato un segno profondo come uomo e calciatore. Catello vive ogni giorno nei ricordi dei tanti casertani che hanno avuto il privilegio di averlo come amico o semplicemente di vederlo giocare sul terreno di gioco dello stadio ‘Pinto’. Il nome di Catello Mari resterà scolpito per sempre nella storia della Casertana.

Catello Mari è scomparso tragicamente per un incidente stradale nei pressi di Castellammare, il 16 aprile 2006. Aveva 28 anni. Aveva appena festeggiato la promozione in C1 con la squadra con la quale giocava: la Cavese. Doveva essere una grande festa e invece quella Pasqua del 2006 si è trasformata in una tragedia. Inaspettata. Fu un attimo maledetto. Erano le 4:40 del 16 aprile quando di ritorno a casa perse il controllo del suo maggiolone, la macchina sbandò prima di impattare contro il guardrail. Le capriole e l’impatto fatale con l’asfalto. Inutili i soccorsi e l’immediato trasferimento all’ospedale San Leonardo di Castellammare di stabia.

POTREBBE INTERESSARTI

CALCIO. ZIGARELLI: “MINUTO DI RACCOGLIMENTO SUI CAMPI CAMPANI PER ISCHIA”

Redazione-

CALCIO A 5. VIRTUS LIBERA: ARRIVA LA PRIMA VITTORIA IN SERIE B, BATTUTO IN TRASFERTA 3-0 IL FORTE COLLEFERRO

Redazione-

PALLANUOTO A2. DEBUTTA PEREZ, MA L’ISCHIA MARINE PERDE 9-7

Redazione-

ALLERTA METEO. DOMANI CHIUSI GLI IMPIANTI SPORTIVI DI BARANO, CASAMICCIOLA TERME E FORIO

Redazione-

REAL FORIO. IERVOLINO: “CONTRO IL MASSALUBRENSE SARÀ IMPORTANTE UN APPROCCIO DA SQUADRA”

Redazione-