Teleischia
Adnkronos

Regeni: genitori, ?auspichiamo governo più sensibile sui diritti umani?

Milano 25 gen. (Adnkronos) – ‘Il clima elettorale attuale è un po’ di confusione generale, per cui in questa situazione non sappiamo neanche noi cosa possa succedere in futuro. Noi auspichiamo un governo che sia più sensibile ai temi dei diritti umani, meno alla vendita di armi, e che possa in qualche modo darci un po’ di sostegno’. Lo ha detto Claudio Regeni, padre del ricercatore ucciso al Cairo sei anni fa, intervenendo in collegamento all’inaugurazione del corso ‘Medicina, equità, diritti’, organizzato dal collegio Borromeo e dall’Università di Pavia.

‘In questa fase penso che nessuno voglia compromettersi, nel senso di esporsi eccessivamente, con l’eccezione di Roberto Fico, che è sempre stato al nostro fianco, molto decisamente, ed è anche andato da Al Sisi a parlargli solo ed esclusivamente di Giulio. Gli altri sono andati, hanno ascoltato e hanno detto ‘sai, ci hanno accolto bene, sono stati gentili’, però stringi stringi non hanno concluso niente’, ha detto Claudio Regeni, osservando che ‘anche le conseguenze che erano state invocate da alcune persone che attualmente occupano posizioni molto importanti alla fine non hanno avuto nessun seguito’.

POTREBBE INTERESSARTI

Lettera aperta giocatore Blackpool: “Sono gay, pronto a fare coming out”

Redazione

Centrosinistra: Bersani, ‘a campo progressista non servono politicismi, ma un manifesto’

Redazione

Pd: Boccia, ‘successo Agorà favorisce alleanza progressisti e società civile’

Redazione

Ucraina: mamma 17enne fugge da Donetsk con figlia prematura

Redazione

Pd: Letta, ‘politica in rimescolamento, noi punto di riferimento’

Redazione