Teleischia
Attualità News

CALCIO A 5. LA VIRTUS LIBERA CADE IN CASA, IL CUS NAPOLI VINCE 7-6

Il Cus Napoli, infrangendo ogni pronostico della vigilia, vince al PalaCasale di Forio contro la Virtus Libera. 7-6 il risultato finale, maturato grazie ad una importante rimonta degli isolani che con grinta ed organizzazione tattica avevano quasi ripreso una gara giocata per lunghi tratti sotto tono.

Infatti il primo tempo si è chiuso con un netto 3-0 per il Cus Napoli. Ed il margine di vantaggio anche nella ripresa è stato sempre di almeno tre reti per napoletani, fatta eccezione dei minuti finali. A 10′ dal termine sul risultato di 6-3 per gli ospiti mister Monaco si è giocato il tutto per tutto, e per poco non sbancava il banco. L’allenatore foriano, per tentare la rimonta, ha, quindi, scelto di non utilizzare il portiere di ruolo per sfruttare la superiorità in mezzo al campo: 5 contro 4. Ed a parte una piccola distrazione che ha portato gli ospiti in rete, la trazione anteriore dei ragazzi del Torrione, ha portato i frutti sperati. E’ vero che la rimonta non è riuscita appieno, ma negli ultimi minuti la Virtus Libera ha comandato il gioco in lungo ed in largo trovando tre reti di bella fattura. La paura si è allora impadronita dei ragazzi del Cus Napoli, che stavano vedendo sfumare i 3 punti che sembravano certi fino a qualche minuto prima.

Ma alla fine la vittoria premia il Cus Napoli che seppur non presentando elementi di grandissima qualità ha dimostrato una buona duttilità tattica. La Virtus Libera, pur brillando nel finale, paga pegno per i 30′ giocati molto al di sotto delle proprie possibilità.

POTREBBE INTERESSARTI

FORIO.DAVIDE CASTAGLIUOLO: “PER IL 2023 TANTI GLI IMPEGNI E PROGETTI DA REALIZZARE”

Redazione-

CALCIO. REAL FORIO, GIUSEPPE “BILLONE” MONTI NUOVO ALLENATORE BIANCOVERDE!

Redazione

NAPOLI. DON ENZO PAPA: “SANTA RESTITUTA UN LUOGO D’ INCONTRO” (SPECIALE TV)

Redazione-

CORONAVIRUS. DATI NAZIONALI 16 MAGGIO, NUOVI CONTAGI 13.668 E 353 LE TERAPIE INTENSIVE

Redazione-

GDF NAPOLI. SEQUESTRO DI BENI PER 18 MILIONI PER UN AMMINISTRATORE GIUDIZIARIO

Redazione-