Attualità

E’ MORTO AL “RIZZOLI” GIOVANNI, IL CLOCHARD CHE VIVEVA IN PIAZZA A CASAMICCIOLA

Morire senza nessuno se ne accorga, e senza nessuno che si faccia avanti per reclamarne il corpo: è la triste fine di Giovanni, il clochard di origini polacche che da anni frequentava stabilmente la Piazza marina di Casamicciola. Dormiva tra l’ex capriccio e le rovine del pio monte della misericordia, con tanti altri come lui, senza fissa dimora, senza uno scopo nella vita.

Giovanni era stato localizzato dal Cudas, il comitato per il diritto alla salute degli isolani, che nell’agosto del 2019 in un post su facebook ne aveva denunciato le condizioni fisiche estreme, ad altissimo rischio per la sua salute.
È necessario – scriveva il Cudas – un intervento da parte del sindaco e dei servizi sociali. Ha ulcere ai piedi infette ed è sporco e abusa di alcol”.

Successivamente, grazie all’interessamento del comune di Casamicciola, l’uomo era stato trasferito in una struttura d’accoglienza in Calabria e successivamente rimandato in Polonia.

Ma Giovanni, poco dopo, ha preferito tornare nella “sua” Casamicciola.

Da circa un mese era stato ricoverato all’ospedale Rizzoli con evidenti scompensi epatici.. e qui è morto, due giorni fa, nell’indifferenza di tutti. Ora spetterà al comune di Casamicciola provvedere alla sua inumazione.

foto del 13 agosto 2019

Have your say