Attualità

NAPOLI. III COMMISSIONE: DISTRETTI DEL COMMERCIO, VIA LIBERA AL DISCIPLINARE

La III Commissione consiliare permanente (Attività Produttive – Programmazione, Industria, Commercio, Turismo, Lavoro ed altri settori produttivi), presieduta da Giovanni Mensorio, ha espresso parere favorevole al Disciplinare attuativo dell’articolo 11 della legge 7 del 2020 istitutiva dei Distretti del Commercio.

I Distretti del Commercio sono entità innovative che definiscono ambiti ed iniziative nei quali i cittadini, le imprese, le formazioni sociali liberamente aggregati sono in grado di fare del commercio il fattore di integrazione con altri settori produttivi, quali attività artigianali, di servizi e turistico-ricettive nonché di valorizzazione di tutte le risorse di cui dispone il territorio per accrescere l’attrattività complessiva, rigenerare il tessuto urbano e sostenere la competitività delle sue polarità commerciali. L’individuazione dei Distretti del Commercio è proposta dai Comuni, in forma singola o associata, e può avvenire su impulso delle associazioni dei commercianti e dei consumatori maggiormente rappresentative sul piano regionale.

“I Comuni avranno un ruolo fondamentale nella attivazione dei Distretti del Commercio insieme con le Associazioni imprenditoriali del commercio e le Organizzazioni dei consumatori e dei lavoratori, una sinergia che si trasformerà in una crescita tangibile del settore del commercio e dell’intera comunità. Un importante obiettivo raggiunto grazie alla interazione tra la Commissione Attività produttive e l’assessorato regionale al lavoro, attività produttive e commercio, guidato dall’assessore Marchiello” – ha sottolineato Mensorio.

“I Distretti del Commercio sono un importante strumento per includere lo sviluppo commerciale in un più ampio progetto di sviluppo delle attività produttive con l’obiettivo di valorizzare le risorse e le eccellenze della Campania e di promuovere uno sviluppo produttivo ed economico di valore e di qualità che sia condiviso con i Comuni e con le organizzazioni rappresentative del settore e che tenda alla rigenerazione del tessuto urbano e al miglioramento complessivo del territorio” – ha sottolineato Marchiello.

Have your say