Video

#MIFIDODITE. NETTUNO INTERROMPE LA MARATONA NELL’ULTIMA TAPPA AD ISCHIA

Il 9-10 ottobre si sarebbe dovuta disputare l’ultima tappa della gara di  nuoto inserita nel progetto #MiFidoDiTe, un’impresa sportiva e solidale all’interno del circuito di gare in acque libere organizzato su scala nazionale da Italian Open Water Tour ed avrebbe toccato le acque di Ischia dopo aver condotto una maratona a nuoto di 42 km in SETTE tappe, a sostegno della ricerca sulla Sindrome di Usher. Ma Nettuno ha detto no, purtroppo a causa delle condizioni meteo la gara non si è potuta disputare. Nonostante ciò il gruppo che sostiene il progetto nato dall’incontro di Alessandro Mennella, ragazzo genovese affetto dalla Sindrome di Usher (una malattia rara che si manifesta con sordità alla nascita e una progressiva perdita della vista) e una azienda milanese senza scopo di lucro che si occupa dal 2010 di supportare lo sviluppo di nuove terapie nel campo delle malattie rare utilizzando risorse finanziarie non profit ha deciso di rilasciare una dichiarazione sulla mancata  realizzazione dell’ultima tappa, infatti Marcella Zaccariello ha dichiarato: “Oggi nonostante tutto Ischia si tinge di “rosa” il colore ufficiale di questa tappa. Tutti indossiamo la maglia della gara in segno di gratitudine per un’organizzazione che con passione ci ha regalato un circuito fantastico, sette tappe di una bellezza sconvolgente e la possibilità’ di intraprendere il nostro viaggio indimenticabile, di quelli che ti restano dentro e che trovano nel cuore il posto naturale dove stare. Ogni singolo km ha rafforzato il nostro legame, affinato la nostra comunicazione, e insegnato che insieme si può. Non sono pronta a mettere un punto a questo progetto e a questa maratona mancata.
Da domani riporremo la tua muta, faremo riposare un po’ i nostri muscoli, ma non finira’ il nostro impegno insieme per supportare la ricerca sulla Sindrome di Usher.”

Have your say