Attualità

CASAMICCIOLA. SPACCATURA NELLA MAGGIORANZA, L’OPPOSIZIONE CHIEDE LE DIMISSIONI DEL SINDACO

Casamicciola. A seguito della nascita di un gruppo consiliare indipendente, composto dai consiglieri Angela di Iorio e Nuccia carotenuto, che hanno comunque dichiarato di restare nell’ambito della maggioranza ma con dei distinguo, sono intervenuti dall’opposizione arnaldo ferrandino, loredana cimmino e ignazio barbieri, che parlano di “spaccatura nella maggioranza”.

Il Paese è completamente spaccato e l’artefice ha un nome e un cognome: Giovan Battista Castagna – commentano infatti i tre consiglieri – Come tutti saprete, la maggioranza si è spaccata e il Sindaco non gode della fiducia di tutti gli uomini e le donne che prima reggevano il nostro Comune. Ciò significa che al comando non abbiamo una guida solida e, potenzialmente, duratura. Ci chiediamo: si può continuare in queste condizioni?

Parte del nostro Paese è ancora raso al suolo, le pratiche della ricostruzione vanno a rilento, viviamo una crisi economica e sanitaria senza precedenti. E soprattutto devono arrivare ingenti fondi del PNRR e del prossimo ciclo europeo. La domanda sorge spontanea: questi impegni così gravosi possono essere affrontati da un’amministrazione che poggia le proprie radici in una palude instabile?

La nostra casa comunale è diventata terra di nessuno. Onestamente, riteniamo che con queste condizioni non si possa andare avanti. E non è nemmeno una questione politica, quanto di rispetto dei cittadini di Casamicciola Terme. Diciamolo chiaramente: ai cittadini vanno fornite risposte concrete, risposte che non possono giungere puntuali da una consiliatura che si appresta a non avere i numeri per governare. Inoltre, occorre tener conto che i nostri bilanci sono sofferenti: la situazione non è tutta rose e fiori come vanno decantando i governanti locali!

Innanzi a questo scenario catastrofico, le dimissioni del Sindaco sono un atto dovuto nei confronti di una comunità amministrata in maniera sciagurata. Dal canto nostro, siamo pronti per andare a nuove elezioni, con coraggio e determinazione”

Have your say