Attualità

COVID 19. LA DISINFORMAZIONE ED I SITI PERICOLOSI SMASCHERATI DAL NEWS GUARD

Cinquecento siti che diffondono bufale sul covid 19: dai vaccini che modificano il dna ai vaccini che producono le varianti del coronavirus. Con un articolo dell’8 settembre scorso il NewsGuard comunica che i suoi analisti hanno identificato oltre 500 siti web di notizie e informazioni – 41 in Italia – che pubblicano disinformazione sul Covid 19 e sui suoi vaccini, nonché più di 50 bufale sui vaccini che ingannano i lettori con informazioni false e pericolose.

Ecco la ripartizione per stati dei siti di disinformazione sul Covid 19: Stati Uniti 339; Regno Unito 21; Germania 42; Francia 59; Italia 41, e altri paesi 17.

Gli analisti di NewsGuard hanno identificato oltre 50 bufale sui vaccini contro il Covid 19 diffuse online anche attraverso i social media. Tra queste:

– I vaccini a mRNA modificano il DNA umano;

– Il vaccino contro il Covid 19 causa infertilità nel 97% dei vaccinati;

– I vaccini contro il Covid 19 aumentano il numero delle varianti del virus;

– Alcune linee aeree, soprattutto in Spagna e in Russia, sconsigliano alle persone vaccinate contro il Covid 19 di volare per il rischio di trombosi;

– I vaccini contro il Covid 19 contengono la luciferasi, una sostanza che prende il nome da Lucifero.

“In questo ultimo anno e mezzo, la disinformazione ha contribuito alla perdita di fiducia nella scienza e nelle istituzioni, rendendo più difficile la lotta contro il COVID-19″, ha dichiarato Andy Pattison, a capo dei canali digitali presso il Dipartimento di sanità digitale e innovazione dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Dei 6.730 domini analizzati da NewsGuard, 519 hanno pubblicato disinformazione sul COVID-19: ciò significa che oltre il 7% dei siti di notizie più seguiti pubblica sull’argomento contenuti dannosi. I siti web che diffondono informazioni su false cure per la malattia e affermazioni false sui rischi dei vaccini generano spesso molto più traffico di tanti altri siti generalmente affidabili.

Have your say