Teleischia
Attualità News

STORIAE. TRENTA OGGETTI PER UN VIAGGIO NEL MEDITERRANEO, DAL 30 AL MULINO

Alle ore 19:00 del 30 agosto alla Torre del Mulino (ex carcere di Ischia), nell’ambito del festival STORIÆ, archeologia e narrazioni, appuntamento con Paolo Giulierini, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, che parlerà del Mediterraneo antico, di oggetti preziosi e simbolici, di popoli e civiltà scomparse.

Il libro di Giulierini “Stupor Mundi. Storia del Mediterraneo in trenta oggetti”, edito da Rizzoli, che sarà al centro dell’incontro di stasera curato da Alessandra Vuoso, è un’opera che supera gli stretti confini degli specialismi per invitare lettori e ascoltatori ad esplorare territori di conoscenza e approfondimento ampi ed estesi anche temporalmente. Lo Stupor Mundi di Giulierini è quello della bellezza insita nella curiosità dello scoprire la singolare esistenza storica di oggetti unici e irripetibili, di apprezzare gli itinerari, le reti, le vie che quei manufatti hanno seguito nel tempo e nello spazio per giungere fino a noi per narrarci, attraverso la loro straordinaria presenza, vicende, eventi e processi storici che li hanno visti protagonisti e testimoni. Da Creta a Samarcanda, da Ulisse ad Augusto, quello di Paolo Giulierini  (premiato nel 2018 come “miglior direttore di museo”), è un racconto di racconti sul Mediterraneo antico sulle tracce della grande bellezza italiana. Un appuntamento importante con uno studioso di fama internazionale, un direttore museale che ha ridato vitalità, nuove funzioni e rinomanza europea ad uno dei più antichi musei italiani, il Museo Archeologico di Napoli (noto anche come MAN).

Nel programma del festival di oggi mancherà l’appuntamento con l’archeologa subacquea Alessandra Benini, che avrebbe dovuto illustrare le vicende storico-archeologiche delle isole minori del Tirreno. L’incontro, annunciato in streaming sulla pagina Facebook del festival per le 17:00, è stato rinviato su richiesta della relatrice. Restano in programma la visita guidata al Castello (ore 17:30 con prenotazione e biglietto d’ingresso al Castello) con Paolo De Palma, guida turistica regionale e l’accesso all’emeroteca della Fondazione G. Valentino: tutti i giorni fino al 4 settembre, su prenotazione, sarà possibile visitare l’importante raccolta di giornali, riviste, fotografie che riguardano la storia dell’isola d’Ischia (prenotazioni: info@premioischia.it).

Il programma completo con gli aggiornamenti alla pagina Facebook @FestivalStoriae e sul sito www.festivalstoriae.it

POTREBBE INTERESSARTI

COPPA ITALIA ECCELLENZA. SAN MARZANO CAMPIONE, ACERRANA SCONFITTA! L’ISOLA SORRIDE CON CASTAGNA E ARMENO

Redazione-

UNIVERSITA’ VANVITELLI, ESONERO DAI CONTRIBUTI D’ISCRIZIONE PER GLI STUDENTI DI CASAMICCIOLA

Redazione-

QATARGATE. COZZOLINO: “SONO ESTRANEO AI FATTI. MI DIFENDERO'”

Redazione-

QATARGATE. IL PARLAMENTO EUROPEO REVOCA L’IMMUNITA’ ALL’ON.COZZOLINO

Redazione-

IL PRESIDENTE VINCENZO DE LUCA HA INCONTRATO I VERTICI SORESA

Redazione-