Appuntamenti

GIARDINI LA MORTELLA. QUESTO WEEK CONCERTO DI VIOLONCELLO E PIANOFORTE

Proseguono i concerti di musica da camera della Fondazione William Walton nella Recital Hall dei Giardini La Mortella.

Sabato 26 e domenica 27 giugno vedrà esibirsi un giovanissimo duo formato dal violoncellista Ettore Pagano e dal pianista Giorgio Lazzari.

Ettore Pagano è nato a Roma nel 2003: frequenta l’Accademia Walter Stauffer di Cremona sotto la guida di Antonio Meneses e fin dal 2013 ha ottenuto primi premi assoluti con relative borse di studio in circa quaranta Concorsi Nazionali e Internazional in vari Paesi europei, Germania, Italia, Lituania, Austria, fra i quali spiccano il primo premio ai Concorsi internazionali Johannes Brahms di Portschach (Austria) e Anna Kull Cello Competition, a Graz (AT), primo premio nel 2019 al Concorso per giovani musicisti indetto dalla Filarmonica della Scala di Milano, ottenendo la Borsa di studio e nel 2020, a soli 16 anni, è stato fra i sette finalisti del Concorso internazionale Senior Antonio Janigro a Zagabria.

Inoltre ha suonato vari concerti per violoncello e Orchestra in Italia e all’estero, ed ha effettuato tournée in Germania e in Italia.

Il pianista Giorgio Lazzari, 21 anni, bergamasco, studia sotto la guida di Maria Grazia Bellocchio. Ha partecipato a Masterclass di pianoforte e musica da camera e si dedica inoltre allo studio del clavicembalo con M. Messori. Si è aggiudicato riconoscimenti in numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali, tra cui il primo premio assoluto al Concorso pianistico “Città di Spoleto”. Attualmente è finalista al “R. Schumann Competition” di Düsseldorf, avendo già ricevuto i premi per le migliori interpretazioni del brano contemporaneo e dell’opera di R. Schumann. Si è esibito in Italia e all’estero, e compare regolarmente in importanti stagioni concertistiche.

Il programma che il duo Pagano-Lazzari presenterà al pubblico della Mortella comprende composizioni di Schumann, Strawinsky, Shostakovich e Franck: di quest’ultimo musicista verrà eseguita la celebre sonata in La maggiore la quale fu composta nel 1886 originariamente per violino e pianoforte: grazie anche alla calorosa accoglienza del pubblico e della critica, ebbe numerosi arrangiamenti per altri strumenti. Questa trascrizione per violoncello fu fatta dal violoncellista Jules Delsart, che rimase molto fedele all’originale guadagnandosi così anche l’approvazione di Franck.

Entrambi i concerti si terranno alle ore 17.00 nella Recital Hall dei Giardini la Mortella.

Per assistere ai concerti, la Fondazione Walton comunica che anche quest’anno in ottemperanza alla normativa per il contenimento del virus Covid-19, i posti disponibili sono in numero ridotto ed è necessaria la prenotazione. Per info sulle disposizioni e per le prenotazioni: www.lamortella.org

Have your say