Attualità

A PROCIDA EMOZIONANTE INCONTRO DEI GIOVANI CON I GENITORI DI GIULIO REGENI

Sapervi vicini è per noi fondamentale: avvertiamo distintamente l’affetto di chi, come Procida, ci è accanto nella nostra battaglia per la verità e per la giustizia. Quel che possiamo suggerirvi è di andare avanti così, seguendo le vostre passioni e senza mai rinunciare a scegliere, né a dire no alle ingiustizie, di fronte alle quali non bisogna aver paura di dire no, tanto più in Paesi come l’Italia, in cui ci si può esprimere liberamente”.
Così Paola Deffendi e Claudio Regeni, genitori di Giulio, ai giovani dell’isola di Procida nel corso dell’incontro organizzato dal Comune. Insieme all’avvocato Alessandra Ballerini, i coniugi Regeni hanno risposto alle domande di una delegazione di studentesse dell’istituto superiore “Francesco Caracciolo-Giovanni Da Procida”, che hanno indossato i braccialetti e le spille che chiedono “Verità per Giulio”, accompagnati dalla dirigente scolastica Maria Saletta Longobardo, in un pomeriggio intenso e impreziosito da alcune letture del libro “Giulio fa cose”. “Di lui ci manca tutto: ha lasciato un vuoto incolmabile, ci mancano la sua ironia e i suoi abbracci – ha detto Claudio Regeni – Ma proviamo a fare il nostro meglio per realizzare ciò che lui avrebbe voluto realizzare”.

Have your say