Adnkronos

Fdi: Meloni a cuore aperto, ‘devo tutto a mia madre, sostegno da miei nonni che votavano Dc’

Roma, 8 mag. (Adnkronos) – La mamma, “a cui devo oggettivamente tutto”. La sorella Arianna, “che fino all’avvento di Ginevra nella mia vita è stata la persona in assoluto più importante”. Il padre, per il quale “quando è morto non sono riuscita a provare qualcosa”. I nonni, in prima linea nel farle campagna elettorale, anche “se avevano votato tutta la vita Dc”. La figlia Ginevra, “che quando sarà più grande spero possa capire che la mia mamma c’era qualche ora in meno, ma se oggi c’è questo lo devo anche al suo lavoro”. Il compagno Andrea, “che tifa per i miei successi”. Intervista a cuore aperto di Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, ospite di ‘Verissimo’, su Canale 5, per parlare del suo libro autobiografico ‘Io sono Giorgia’, che uscirà martedì prossimo, 11 maggio.

Un racconto che inizia proprio con la storia della sua nascita: la madre, che ha già una figlia di un anno e mezzo e un compagno che la sta abbandonando, sembra aver deciso di interrompere la gravidanza, ma all’ultimo momento ci ripensa: “arriva in un bar nel posto dove doveva fare le analisi, entra per fare una telefonata, finisce di fare la telefonata -ricorda Meloni- e si dice: ‘ma io questa cosa la voglio fare veramente” No, mia madre non la voleva fare veramente, e mia madre, come te lo racconta, ti dice: ‘cappuccino e cornetto’, decide di fare colazione. A mia madre devo oggettivamente tutto”.

E’ il primo momento di commozione durante la trasmissione. “Il giudizio di mia madre è uno dei pochissimi che nella mia vita mi spaventano davvero -prosegue la leader di Fdi, parlando del libro- e mi ha detto è molto bello, scorre, non è noioso, mi sta piacendo molto”. Detto da una persona che nella sua vita ha scritto 145 romanzi rosa.

Have your say