Teleischia
Sport

PROCIDA : RIMONTA IN EXTREMIS

ISOLA DI PROCIDA 1 – 1 MIANO

ISOLA DI PROCIDA: Bardet 6, Lubrano P. 6 (23’ s.t. Cibelli sv), Liccardo 6, Siciliano 6,5, Autiero C. 7, Pellini 6,5, Costagliola L. 5,5, Foti 5 (15’ s.t. Quaranta sv), Borrelli 6 (34 s.t. Malgieri sv), Costagliola A. 6, Visaggio 6. (In panchina Scotto di Marrazzo, Gagliardi, Autiero P., Petricciuolo) All: Cibelli 5.5

MIANO: D’andrea 6,5, Pellecchia 6, Di Girolamo 6, Vitagliano 6,5, Mastonzo 6 Silvestre 6, Principe 6,5, Liccardo 5,5, Di Pietro 6 Petrozzi 6,5 Attore 6. (In panchina Izzo, Lombardi, Pugliese, Di Marino, Donadono, Ferrigno) All. Esposito 5.5

RETI : 30′ p.t. Petrozzi (M), 43’ s.t. Autiero C.

ARBITRO: Scaramuzzino di Locri

NOTE : calci d’angolo 7-2 per il Procida. Ammoniti Borrelli, Siciliano, Malgieri (P), Pellecchia, Di Girolamo, D’Andrea (M). Durata p.t. 46’, durata s.t. 49’. Spettatori 150 circa

Deludente prestazione del Procida che frena ancora davanti al proprio pubblico. Il Miano sfiora addirittura il colpo grosso allo “Spinetti” ma porta a casa un solo punto al cospetto di un Procida disordinato e privo di idee. Un brutto primo tempo quello della formazione di Cibelli che ha trovato una reazione convincente solo nel finale quando ormai, le possibilità di arrivare ad un risultato pieno, erano ormai compromesse. Non è arrivato quindi il riscatto tanto atteso dopo il doppio ko subito contro Casalnuovo e Giugliano e questo pareggio ha un po’ il sapore di un’ulteriore sconfitta. Cibelli recupera i due fratelli Costagliola e Borrelli dopo la squalifica che li aveva tenuti fermi a Casalnuovo e li schiera tutti e tre dal primo minuto. Super tridente quindi per il Procida che si presenta con due under, Lubrano e Liccardo, in posizione di terzini. Il sacrificato, in difesa, è Massimo Malgieri con Pellini e Ciro Autiero a comporre la coppia centrale. A centrocampo confermato il terzetto con Foti, Siciliano e Visaggio che ancora una volta, però, non è sembrato ben assortito. Esposito, dall’altro lato, deve rinunciare allo squalificato Fiengo e schiera una formazione decisamente abbottonata per tentare poi di colpire in ripartenza. Prime fasi di gioco molto equilibrate con il Procida che ci prova al 10’ : traversone di Tony Costagliola a cercare Borrelli che però manca la deviazione di un soffio. All’11′ Attore lancia Di Pietro che si presenta da solo davanti a Bardet, il centrocampista napoletano prova il pallonetto ma manda la palla alta. Al 26′ ci prova ancora il Miano con una conclusione di Principe dalla distanza che Bardet blocca senza problemi. Dall’altro lato è invece Foti a calciare su punizione ma la conclusione è debole e D’Andrea la controlla senza problemi. Al 30′ azione manovrata del Miano, cross di Principe per Di Pietro che con un velo libera Petrozzi, lesto a battere Bardet con un tocco sottomisura. Miano in vantaggio ed equilibrio spezzato dagli ospiti dopo mezz’ora di gioco. La reazione del Procida è tutta in una punizione di Siciliano che, deviata dalla barriera, assume una traiettoria insidiosa che costringe D’Andrea agli straordinari. Il primo tempo si chiude con il Miano in vantaggio ed un Procida incapace di reagire. Squadra spezzata, quella biancorossa, con perenne superiorità numerica dei napoletani nella zona nevralgica del campo. Il Procida entra nella ripresa con tanta rabbia e voglia di rialzare una partita iniziata nel modo peggiore ed al 2’ reclama un calcio di rigore per un atterramento su Borrelli. All’8’ punizione di Siciliano con la palla che colpisce la parte alta della traversa. Un minuto più tardi Visaggio mette in azione Tony Costagliola, il cui tiro però si perde a lato. Al 14’ il Miano prova a farsi vedere dalle parti di Bardet con un tiro di Petrozzi che però si perde fuori. Al 20’ corner di Siciliano e stacco aereo di Ciro Autiero con la palla che si perde di poco a lato. Al 23’ Giò Cibelli serve Tony Costagliola, il fantasista isolano si gira e calcia di sinistro ma manda la palla di poco alta sopra la traversa. Al 25’ Ciro Autiero, nel tentativo di chiudere, devia verso la porta un traversone di Petrozzi, trovando però pronto Bardet che blocca la sfera. Il Procida attacca con tanta rabbia ma poco ordine e per l’assalto finale, mister Cibelli, toglie Borrelli e getta nella mischia Massimo Malgieri in posizione di centravanti. Al 42’ altra bella punizione di Siciliano con D’Andrea che è bravo a distendersi a terra e bloccare la sfera. Sul corner seguente si crea una mischia selvaggia in area di rigore dove il più lesto di tutti è Ciro Autiero, abile a scaraventare la palla alle spalle dell’incolpevole D’Andrea. Prima rete in maglia biancorossa per l’ex Volla che sigla anche il primo gol di un difensore in questa stagione per i biancorossi. Il Procida riacciuffa nel finale una partita che si era complicata e non poco. Nel recupero gli isolani provano addirittura a ribaltare completamente il punteggio senza però riuscire ad andare in gol. Finisce 1-1 allo “Spinetti” con il Procida che vede allontanarsi addirittura ad otto punti la zona playoff.

MARIO LUBRANO LAVADERA

POTREBBE INTERESSARTI

COPPA ITALIA ECCELLENZA. SAN MARZANO CAMPIONE, ACERRANA SCONFITTA! L’ISOLA SORRIDE CON CASTAGNA E ARMENO

Redazione-

GUARDA IN TV. QUESTA SERA SU TELEISCHIA “FORZA NAPOLI ON THE ROAD” PROGRAMMA SUL NAPOLI CALCIO, IN ONDA ALLE 22.00

Redazione-

GUARDA IN TV. QUESTA SERA SU TELEISCHIA “UNA FINTA SUL DIVANO” PROGRAMMA SUL NAPOLI CALCIO, IN ONDA ALLE 18.00

Redazione-

ABORDOCAMPO. DEL 30-01-2023 (OSPITI GIUSEPPE DI MAIO E LUCA PESCE)

Redazione-

ABORDOCAMPO. IN STUDIO GIUSEPPE DI MAIO E LUCA PESCE, STASERA IN DIRETTA ORE 21.05

Redazione-