Video

FORIO. CENTRO VACCINALE AL PALAZZETTO, VITO IACONO: “PRONTO A RITIRARE LA SQUADRA DAL CAMPIONATO”

 

Nei giorni scorsi si è fatta largo l’ipotesi, ribadita anche stamane nell’incontro tra sindaci, asl e Regione, di utilizzare il Palazzetto dello Sport di Forio come centro vaccinale per l’isola d’Ischia. A storcere il naso è stato il presidente del Forio Basket, Vito Iacono, che in un post al veleno su Facebook ha dichiarato di essere anche pronto a ritirare la propria squadra dal campionato di Serie C Gold. Così Vito Iacono:

“Avevo denunciato al Presidente del Coni ed ai presidenti delle regioni interessate la inopportunità di iniziare il campionato di Serie C Gold di basket perché prioritaria l’emergenza sanitaria, l’andamento epidemiologico e la campagna vaccinale. E continuo a pensarla così. Appena ce lo chiederanno libereremo la struttura ritirandoci dal campionato, ma fino a quella data chiedo ai ragazzi di lavorare sodo e di non pensare allo spazio rubato, anche se per una valida ragione.

Tutto giusto anche se …

Un centro vaccinale vicino ad un’area di gestione dei rifiuti in un’area ad altissima densità abitativa e con pochi parcheggi. E tutti stanno zitti!

È quanto accade nel nostro Comune per il solito dispetto e la gratuita cattiveria a chi, a torto o a ragione, la pensa diversamente da loro. Non capisco cosa c’entri Vito Iacono con il diritto allo sport o con i sacrifici che da anni stanno facendo decine di persone o con i sogni spezzati di chi ha aspettato 2 anni per tornare a giocare a casa propria. Ancora una volta calpestati diritti, civiltà, passione.

Ma per una popolazione di 70.000 persone quanti centri vaccinali occorrono? È vero, il responsabile del procedimento mi aveva preavvertito ed avevo chiesto se la delibera fosse corredata da dati in termini di spazi necessari, di numero di vaccinatori, di numeri di vaccini. Se c’era un programma dettagliato che “imponesse” la scelta del palazzetto dello sport di Forio e non invece altri siti. Chiedevo se anche gli altri comuni concorressero alla campagna vaccinale. Ischia, per esempio, dove ci sono tantissime altre palestre scolastiche dove svolgere l’attività sportiva e magari poteva essere utilizzato il Palazzetto dello Sport, il “solito” palazzo reale, la palestra scolastica a lacco ameno vicino al Rizzoli, i cinema, la sala consiliare a Forio, il Centro Polifunzionale a Fontana, sale congressi. Non avevo detto niente per non infrangere i loro sogni, condizionare il loro lavoro, perché mi aspettavo chiarimenti, una strategia, almeno di conoscere i tempi. Ed invece leggo già di un contratto di comodato! Rispetteremo le cose che ci diranno di fare. Gli uomini di sport sanno come rispettare le regole, anche quelle che offendono sensibilità ed intelligenze, almeno nel modo in cui vengono imposte. E soprattutto se è proprio necessario ed indispensabile per uscire da questo terribile momento. Sono altre le cose importanti!”

Have your say