Attualità

TERREMOTO E MILLEPROROGHE. ANNALISA IACCARINO SMENTISCE PASCALE: “SENZA EMERGENZA, EMENDAMENTI RIGETTATI”

La questione legata al terremoto del 21 agosto 2017 continua a dividere i cittadini dalle istituzioni.

In queste ore, la camera dei deputati si sta occupando degli emendamenti al milleproroghe, alcuni dei quali relativi proprio agli aiuti per i terremotati dell’isola.

Ma mentre il sindaco di lacco ameno giacomo pascale fiducioso annuncia la sua presenza nela capitale, dal comitato dei terremotati insorge annalisa iaccarino.

tra le proposte emendative – annuncia Pascale – ve ne sono almeno due che faciliterebbero la ricostruzione post-sisma. vi informo che siamo agli sgoccioli. Abbiamo motivo di ritenere che a strettissimo giro gli emendamenti che “riguardano” i comuni ammalorati dal sisma del 2017, passeranno al vaglio della Commissione competente.

Intanto, il Presidente e relatore per la prima Commissione della Camera, l’Onorevole Brescia, ha disposto l’accantonamento degli emendamenti che sono “i nostri”. Con la parola “accantonamento” si intende che verranno valutati a breve”.

Caro Pascale – aggiunge la Iaccarino – oggi la tua andata a Roma è non solo inutile ma anche offensiva; dove eri tu e gli altri due sindaci quando gli emendamenti si discutevano in commissione?

( Quando in commissione si discutevano quelli presentati dai parlamentari della campania del pd proposti dal comitato e il

Vostro unico e solo sottoposto dal parlamentare Caso sui dipendenti… guarda caso).

Cari cittadini andate sul sito del parlamento e vedrete che gli emendamenti di Ischia sono stati già discussi e RIGETTATI in quanto non siamo più in emergenza.

Inoltre cari cittadini ricordate che Giacomo Pascale assieme a Giovan Battista Castagna, e Francesco Del Deo, chiusero lo stato di emergenza nel febbraio 2019.

Oggi i soli a ricostruire case sono coloro che in modo abusivo, scandaloso e aggiungo delinquenziale costruiscono in zona rossa avanti agli occhi dei sindaci e di tutti noi.

I SIGNORI SINDACI hanno chiesto calamita’ naturale per le terme della Rita cadute ( già in zona rossa), questa volta mi auguro che la procura faccia la sua parte…”

Solo i fatti in aula potranno dirci alla fine chi ha avuto ragione…

Have your say