Teleischia
Politica

VERTENZA EGO ECO A FORIO, SITUAZIONE INGARBUGLIATA

La vicenda dei lavoratori della Ego Eco, sempre più ingarbugliata: rispetto alla situazione che si va delineando, riunione dopo riunione, e che punta dritto alla cassa integrazione, sebbene per poco tempo, c’è ancora chi si chiede il perchè di tutta questa vertenza, avanzando ipotesi che potrebbero rallentare questa marcia e dirigere verso altre strade…

“Prima di ogni altra azione che coinvolge i lavoratori, bisogna verificare esattamente i conti”: è la posizione del gruppo “Gente comune”, rappresentato da nicola nicolella e da grazia parpinel.

Nicolella è convinto che né il sindaco né la struttura finanziaria del comune – leggi dott.rando – siano a conoscenza delle somme e dei costi dei dipendenti; quindi, non si capisce perchè si starebbe procedendo sulla linea della cassa integrazione, basandosi su falsi presupposti economici…

Basterebbe recuperare le somme erogate nel capitolato, e riferite all’acquisto di nuovi automezzi e spazzatrici mai visti e al lavaggio di cassonetti fantasma, quando cioè il servizio a forio non prevede la presenza di cassonetti sul territorio comunale… Accanto a queste, secondo i conti di nicolella, le somme derivanti dal recupero dell’evasione, quei 500 mila euro che potrebbero così coprire i costi per 16 dipendenti di secondo livello, per 14 mensilità…

Altro punto sul quale battere, quello dell’annullabilità del contratto con la Ego Eco che secondo Nicolella sarebbe palese, per diversi motivi, dal DURC alle inadempienze contrattuali di cui sopra, oltre poi al fatto di aver assunto, nel cantiere di forio, operai non del posto…

In tutto questo, c’è poi il discorso legato alla possibilità di affidare alla ego eco altri servizi: situazione molto controversa e dibattuta, perchè secondo la delibera n.72 di consiglio comunale dell’aprile del 2013, questi servizi dovrebbero comunque riguardare l’ambito dei rifiuti, e non altri, come precisa lo stesso nicolella che si dice sorpreso nell’aver appreso che la ego eco ha gestito anche servizi extra, tra cui ad esempio il cimitero….

La vicenda comunque dovrebbe essere trasferita in consiglio comunale: ne è convinto vito iacono che ha già al proposito inviato formale richiesta di convocazione al presidente regine, contestando nel contempo la regolarità della riunione della scorsa settimana al comune di forio tra amministrazione, sindacati ed azienda.

In questo clima di assoluta incertezza e confusione della politica, resta la giusta apprensione dei dipendenti…

POTREBBE INTERESSARTI

ELEZIONI AMMINISTRATIVE. AD ISCHIA, LA CARICA DEI 129

Redazione-

ELEZIONI ISCHIA. LISTA “PARTITO COMUNISTA ITALIANO MARXISTA LENINISTA”, CANDIDATO SINDACO GENNARO SAVIO

Redazione-

ELEZIONI ISCHIA. LISTA “ISCHIA DEMOCRATICA” CON IDA DE MAIO E ANTONELLO SORRENTINO

Redazione-

ELEZIONI ISCHIA. LISTA “ISCHIA PRIMA DI TUTTO” CON MASSIMO TROFA E CARMEN CRISCUOLO

Redazione-

ELEZIONI ISCHIA. LISTA “INSIEME PER ISCHIA CON ENZO”, CON PAOLO FERRANDINO E GIOVANNI SORRENTINO

Redazione-