Teleischia
Adnkronos

**Coronavirus: Confcommercio Lombardia, ‘chiusura bar e negozi non è soluzione’**

Milano, 3 nov. (Adnkronos) – In Lombardia le nuove restrizioni avranno un impatto pesantissimo su commercio, ristorazione, turismo. E le chiusure degli esercizi commerciali non sono la soluzione. E’ quanto ritiene Confcommercio Lombardia a proposito delle nuove misure restrittive per l’emergenza Covid.

‘Siamo molto preoccupati: le nuove, ulteriori restrizioni impatteranno in maniera devastante su interi comparti del terziario, sul commercio, sulla ristorazione, sulle attività del turismo della Lombardia. Regione che, ricordiamo, produce oltre il 20% del Pil nazionale”, dice l’associazione in una nota.

Le chiusure potrebbero colpire quasi 60mila imprese di commercio al dettaglio; a queste si aggiungono le attività già interessate dalle restrizioni, oltre 55mila imprese della ristorazione, dell’alloggio, dei servizi. ‘Parliamo di uno scenario ‘ sottolinea Confcommercio Lombardia – da vero disastro economico. A preoccupare è la mancanza di visione e coordinamento a livello centrale”.

POTREBBE INTERESSARTI

Morvillo: “Palermo rilegittima moralmente i condannati per mafia”

Redazione

Pnrr, 37 gare da 5,8 mld per il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

Redazione

Elezioni 2022, Pd: “Berlusconi vuole cacciare Mattarella, destra eversiva”

Redazione

Piano Scuola 4.0, Bianchi: “In atto il più grande intervento trasformativo del sistema di istruzione”

Redazione

Milano: deruba turista e ferisce due uomini che avevano tentato di fermarlo, arrestato

Redazione