Cronaca

CAPITANERIA SEQUESTRA AD ISCHIA 200 KG DI PESCE

Feste di natale e maggior consumo di pesce, anche ad Ischia la capitaneria di Porto ha portato avanti l’operazione nazionale “CLEAR LABEL” finalizzata all’esecuzione di controlli su tutta la filiera della pesca e, in particolare, sulle rivendite all’ingrosso e al dettaglio di prodotti freschi e congelati.

L’operazione ha consentito di verificare l’intera “filiera della pesca marittima”, dalle fasi della pesca/prelevamento di tutte le specie ittiche, a quelle della distribuzione/commercializzazione e consumazione, al fine di contrastare e sanzionare, con il dovuto rigore, qualsiasi illecita attività, in particolare a tutela di ignari consumatori.

Uomini e Mezzi Impiegati

Anche sull’isola di Ischia i controlli sono stati eseguiti, a terra e in mare, su tutto il territorio di giurisdizione dell’Ufficio Circondariale Marittimo, con un impiego complessivo di 27 uomini e donne, 4 mezzi terrestri e l’unità navale CP 807. L’impegno profuso da tutto il personale militare operante, già impegnato durante tutto l’anno in attività di prevenzione, informazione e sensibilizzazione degli operatori del settore, ha portato ai risultati di seguito riportati:

L’operazione in parola si è conclusa con l’effettuazione di n. 262 controlli che hanno consentito di sottoporre a verifica tutte le pescherie, supermarket, centri di distribuzione presenti sull’isola. Inoltre è stato effettuato un costante monitoraggio dei punti di sbarco e delle zone di mare, rientranti nell’area marina protetta, più sensibili a problematiche di pesca con attrezzi non consentiti.

Nonostante un sensibile generale miglioramento per quanto concerne le pratiche amministrative legate alla filiera della pesca da adottare da parte degli operatori del settore (documenti di commercializzazione quali note di vendita, documenti di trasposto ecc.), si è proceduto ad elevare n. 23 verbali amministrativi (per un totale di 25.345 €) e n. 1 notizia di reato che hanno portato al sequestro di oltre 200 kg di prodotti ittici. Tale prodotto, ove è stato possibile a seguito di analisi da parte della competente ASL che ne ha sancito l’idoneità al consumo umano, con una tangibile azione di solidarietà, è stato donato in beneficenza a vari Enti/Istituti assistenziali presenti sull’isola.

L’attività di controllo in parola proseguirà in maniera continua durante tutto l’anno di modo da garantire una sistematica azione di deterrenza atta a prevenire fenomeni criminali legati alla pesca che altro non fanno che mettere a repentaglio la pubblica salute e compromettere l’ambiente marino che circonda l’isola di Ischia.

Have your say