Teleischia
Adnkronos

Coronavirus: Gualtieri, ‘interventi per 100 mld in 2020, oltre il 6% del pil’

Roma, 6 ott. (Adnkronos) – Per affrontare l’emergenza coronavirus “il Governo ha adottato interventi economici imponenti, che nel complesso ammontano a 100 miliardi in termini di impatto sull’indebitamento netto della Pa nel 2020 (oltre il 6 per cento del pil), a cui va aggiunto l’ammontare senza precedenti delle garanzie pubbliche sulla liquidità”. A ricordarlo, nella premessa alla Nadef, è il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri sottolineando che queste risorse “hanno finanziato provvedimenti volti a limitare le conseguenze della pandemia sui redditi delle famiglie, sui livelli occupazionali e sulla tenuta del sistema produttivo, oltre a garantire al sistema sanitario le risorse necessarie al contenimento della pandemia”.

La crisi, rileva ancora Gualtieri, “ha prodotto e sta producendo effetti economici, sociali e sanitari marcatamente eterogenei sotto il profilo territoriale, dei settori economici, dei livelli di reddito, di genere e generazionale. Diverse province della Lombardia e altre aree del Nord sono state l’epicentro della diffusione del contagio al quale hanno pagato un prezzo particolarmente duro in termini di vite umane; il turismo e i trasporti, il commercio e la ristorazione, lo sport, lo spettacolo e il comparto degli eventi e più in generale i settori che richiedono l’assembramento umano hanno sofferto cali di fatturato superiori alla media e tuttora risentono degli effetti economici della pandemia e della persistente incertezza; le famiglie a basso reddito sono state fortemente colpite così come più marcato è stato l’impatto sulle donne per le quali è stato ancor più pesante e iniquo del solito conciliare le esigenze lavorative con quelle di cura dei figli; questi ultimi hanno dovuto fronteggiare un secondo semestre dell’anno scolastico particolarmente complicato che, tra l’altro, ha evidenziato diseguaglianze digitali significative all’interno della popolazione”.

Nel confronto internazionale, sottolinea ancora Gualtieri, “la combinazione delle misure di politica sanitaria e di politica economica si è rivelata, ad oggi, tra le migliori, riuscendo a garantire un efficace contrasto alla diffusione del virus e al contempo la maggior tutela possibile dei redditi e della capacità produttiva. Ad esempio e in particolare, a fronte di un crollo del pil stimato al 9% nel 2020 l’occupazione è prevista ridursi di meno del 2%. Nel complesso le misure introdotte dal Governo hanno significativamente limitato l’aumento della povertà e delle diseguaglianze”.

POTREBBE INTERESSARTI

Alessio De Santa, Marco Martinelli e Diego Fusina i 3 Creator di Tik Tok Academy

Redazione

La nuova stagione di ‘Nazionale’ e ‘Lirico’ di Milano: qualità e divertimento in cartellone

Redazione

Sci: Svindal shock, ‘ho un cancro ai testicoli, ma prognosi buona’

Redazione

Energia, Stefani (Haier): “Rispetto a 10 anni fa prodotti migliorati, vanno usati correttamente”

Redazione

Hugo Vau e ‘Big Mama’: “surfare a 70 km/h sulla madre di tutte le onde”

Redazione