Teleischia
Adnkronos

Sicurezza, nuovo reato, da 1 a 4 anni a chi dà cellulare a detenuto

Roma, 5 ott. (Adnkronos) – Nel in corso a Palazzo Chigi, è stato introdotto il reato per chi introduce in carcere un cellulare a un detenuto: da 1 a 4 anni sia per chi lo riceve che per chi lo porta. Prima era un illecito disciplinare sanzionato all’interno del carcere, poi il Guardasigilli Alfonso Bonafede ha proposto la stretta, che ha avuto il disco verde del Consiglio dei ministri.

Inasprimento della pena per chi favorisce i detenuti sottoposti al regime di 41 bis. Nel testo sono dunque previste pene più severe per chi agevola il detenuto al 41bis: si passa da 1 a 4 anni al da 2 a 6 anni. Nei casi di ipotesi aggravata, ovvero se il reato è commesso da un pubblico ufficiale, un incaricato di pubblico servizio o da chi esercita la professione forense, il reato da 2 a 5 passa da 3 a 7 anni.

POTREBBE INTERESSARTI

Sport: prima giornata di gare al trofeo Coni, Volpi ‘voce’ Italia Team tv a finali di fioretto

Redazione

Calcio: Roma, Volpato rinnova fino al 2026

Redazione

Calcio: Roma, Volpato rinnova fino al 2026

Redazione

Calcio: scomparso Nicola Saccinto, ex vicepresidente della Lnd e consigliere Figc

Redazione

Basket: Nba, Griffin firma un contratto annuale con i Boston Celtics

Redazione