Teleischia
Adnkronos

Aborto: Gelmini, ‘bene Piemonte, interruzione gravidanza da non banalizzare’

Roma, 3 ott. (Adnkronos) – “La Regione Piemonte ha meritoriamente corretto le linee guida agostane del ministero della Salute sull’utilizzo domiciliare della Ru486, la cosiddetta ‘pillola abortiva’. La legge 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza è dal 1978 un presidio di civiltà che ha tenuto insieme, in un equilibrio complesso, la libertà della donna, il diritto ad una procreazione cosciente e responsabile e il valore della vita”. Lo afferma Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Ialia alla Camera.

“L’aborto -aggiunge- non è un mezzo per il controllo delle nascite e non può essere banalizzato. E questo sia per ragioni sanitarie che per ragioni morali: non a caso l’interruzione volontaria di gravidanza è prevista dalla 194 solo in un contesto ospedaliero. La Ru486 non è un farmaco ‘da banco’ e la decisione della giunta regionale piemontese, oltre ad essere condivisibile, può aprire la strada ad altre Regioni per tornare ad una corretta applicazione della legge’.

POTREBBE INTERESSARTI

**Elezioni: Terzo Polo sbarca in Parlamento, equilibro eletti tra Azione e Iv**

Redazione

Salute del cuore: in Italia dati allarmati, puntare su prevenzione

Redazione

Sodexo benefits and rewards services-Comunicazione Italiana, al via Welfare day

Redazione

Tennis: Wta Parma, esordio vincente per Cocciaretto

Redazione

Ferrarelle diventa socio di Sanidrink e investe in ricerca

Redazione