Teleischia
Senza categoria

ISCHIA CALCIO. CLAMOROSO LELLO CARLINO LASCIA.

28 dicembre 2013. ore 20.47. Clamoroso. L’anno 2013 si chiude per i colori gialloblu con un evento inatteso l’ingresso di un nuovo socio che esprimerà il presidente e l’uscita dalla scoietà di Lello Carlino. Ad entrare è un gruppo molto forte che ha intenzione di legare il suo nome all’Ischia Isolaverde ed alla nostra isola. Si tratta della Dambra Group, impegnata in vari rami ma sopratutto specializzata nel settore pulizia industriale e che vanta al suo interno anche professionisti del mondo del calcio. Il personaggio di riferimento è Alessandro Dambra (nella foto), figlio di Antonio, creatore dell’azienda. Lello Carlino, è ufficiale, ha deciso di farsi da parte <<Le mie aziende restano come sponsor per questa stagione. Io lascio, sono troppo nauseato dalle vicende strane che hanno coinvolto l’Ischia Calcio durante questi ultimi mesi. L’intesa con il nuovo gruppo c’è. Al momento è solo sulla parola, nei prossimi giorni certamente verrà formalizzata>>.Da noi contattato il futuro presidente dell’Ischia, Alessandro Dambra ci ha riferito alcune novità sulla trattativa.

Tutto già definito?

Ci siamo incontrati ed abbiamo intavolato la trattativa e trovato subito un accordo di massima. Ci sono ancora molti dettagli che vanno chiariti. Innanzitutto voglio conoscere bene le componenti societarie, il territorio e le persone con le quali agiremo fianco a fianco.

Come si concilia il calcio con i settori dove operate?

Il nostro principale settore è quello della pulizia industriale ma il nostro gruppo vanta al suo interno anche uno staff di esperti calcistici. Persone veramente competenti che possono dare un grosso contributo all’Ischia calcio.

Quindi entra il gruppo Dambra ed esce Lello Carlino?

No. Una persona come Lello Carlino non deve uscire dall’Ischia Calcio. E’ un grande tifoso, deve starci accanto. Anzi non riesco proprio a comprende come sia stato possibile, vista questa grande passione, costringerlo alle dimissioni. Dobbiamo fare in modo tutti che il presidente torni sui suoi passi. E troppo importante per il progetto Ischia e per un futuro di successi.