Attualità

PORTA DI MASSA. RITARDI E DISAGI PER ALLARME BOMBA, MA IL BORSONE CONTENEVA SOLO ABITI

Un bagaglio lasciato incustodito agli imbarchi del terminal traghetti di Porta di Massa, ha fatto scattare l’allarme bomba nel porto di Napoli. La situazione è rimasta di massima allerta dalle ore 15.30 alle 18.30, quando si è avuta la certezza che il borsone conteneva solo abiti e nessun ordigno.

La zona dedicata ai traghetti per le isole partenopee è stata chiusa per circa 3 ore. Le navi delle compagnie Medmar e Caremar in partenza sono rimaste ferme agli ormeggi per permettere agli artificieri di determinare il contenuto del bagaglio, un borsone nero, lasciato davanti all’ingresso del bar del terminal. Quelle in arrivo hanno dovuto attendere prima ormeggiare e far sbarcare i passeggeri. Alle 18.30 l’emergenza è rientrata: all’interno del borsone sono sono stati trovati solo indumenti ed effetti personali. Dopo la lunga e spasmodica attesa l’attività portuale è tornata regolare permettendo nuovamente l’imbarco e sbarco di numerosi turisti e pendolari.

Have your say