Cronaca

Atti vandalici a Ischia

“La madre degli imbecilli è sempre incinta”. E purtroppo Ischia non fa eccezione.

Ne abbiamo avuta dimostrazione durante le giornate di Natale e Santo Stefano, caratterizzate da due episodi di vandalismo che hanno provocato danni ingenti alle installazioni luminose posizionate nella pineta, alla pista di ghiaccio e ad alcune attività commerciali della zona.

Ancora anonimi gli autori degli atti vandalici, ma si spera per poco: le autorità competenti hanno, infatti, già acquisito le immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso posizionate sulle attività commerciali limitrofe e le stanno esaminando con attenzione sperando di poter cosi procedere all’identificazione dei teppisti.

Ma torniamo alla cronaca.

Nella notte tra il 24 e il 25 è stato preso di mira il bosco incantato, gli animali illuminati sono stati buttati a terra e su alcuni si è infierito provocando danni anche importanti.

Non soddisfatti della scorribanda natalizia, gli atti vandalici sono stati riproposti nella notte successiva, questa volta obiettivo dei vandali la pista del ghiaccio installata a Piazzetta San Girolamo. Ignoti hanno gettato piante e fiori sul ghiaccio e, non ancora paghi, hanno danneggiato alcune sedie posizionate a bordo pista, nonché ombrelloni e tavolini dell’adiacente bar Il Gatto Bianco.

Da subito ci si è messi a lavoro per ripristinare i luoghi colpiti dai danneggiamenti: la pista del ghiaccio è di nuovo praticabile, anche se permane qualche segno lasciato dai vandali, così come il bosco incantato, in cui gli animali sono quasi tutti di nuovo al loro posto, anche se su qualcuno sono ancora evidenti i danni subiti.

Have your say