Teleischia
Adnkronos

Milano: Atm, ‘retribuzioni funzionario arrestato in linea con contratto’

Milano, 5 lug. (Adnkronos) – Atm smentisce che le cifre degli stipendi del funzionario e di un altro dipendente Atm, entrambi sospesi dopo l’arresto del 23 giugno, riportate da organi di stampa corrispondano allo stipendio mensile.

Sono precisamente “le buste paga del mese di giugno 2020 che comprendono, come di palese evidenza consultando le voci della retribuzione, la quattordicesima mensilità che Atm ha deciso di anticipare a tutti i dipendenti in considerazione delle difficoltà legate all’emergenza Covid-19”.

Le reali retribuzioni mensili, spiega ancora Atm, “corrispondono dunque a meno della metà delle cifre riportate e commentate con impulsività da un esponente politico. Gli stipendi medi netti del funzionario e del dipendente erano in linea con quanto previsto dal contratto collettivo per il loro livello di inquadramento e anzianità, ovvero intorno rispettivamente ai 3 mila e 2 mila euro”.

POTREBBE INTERESSARTI

Lettera aperta giocatore Blackpool: “Sono gay, pronto a fare coming out”

Redazione

Centrosinistra: Bersani, ‘a campo progressista non servono politicismi, ma un manifesto’

Redazione

Pd: Boccia, ‘successo Agorà favorisce alleanza progressisti e società civile’

Redazione

Ucraina: mamma 17enne fugge da Donetsk con figlia prematura

Redazione

Pd: Letta, ‘politica in rimescolamento, noi punto di riferimento’

Redazione