Video

Ischia-Poggibonsi ai raggi x.

APPAIATE. Alla vigilia della gara di domenica prossima Ischia e Poggibonsi sono nel “limbo” del girone a quota 21 assieme a Chieti e Tuttocuoio.

PAREGGITE. La divisione della posta, da quando sono in vigore i tre punti, non è un toccasana e l’affermazione tanto cara ai mister “Abbiamo mosso la classifica” si è decisamente svalutata. L’Ischia evidentemente non ne ha tenuto conto visto che, alla vigilia della gara con il Poggibonsi, possiede il primato di pareggi (9) dell’intera Lega Pro assieme al Messina. Per evitare che questa “pareggite” diventi cronica, urge una vittoria domenica prossima contro i toscani, che di pareggi finora ne hanno fatti pochi: soltanto tre.

MAI TRE GOL. L’Ischia è l’unica squadra del girone B di Seconda Divisione che non ha mai segnato tre gol tutti in una volta. Prima della fine del girone d’andata, ovviamente, la squadra di Campilongo ha una sola possibilità per riuscirci: contro il Poggibonsi. Ma tutti in casa Ischia in questo momento firmerebbero anche una vittoria col minimo scarto, anche su autogol.

BILANCIO. Non è proprio una squadra “corsara” il Poggibonsi. Nelle 7 partite disputate finora lontano dal pubblico amico la formazione toscana ha totalizzato 1 vittoria (contro l’Arzanese, 4-1 nella seconda giornata), 2 pareggi e 4 sconfitte per un totale di 5 punti sui 21 finora conquistati.

MARCATORI. Il Poggibonsi è un po’ come l’Ischia: nessuno dei suoi giocatori staziona nelle zone alte della classifica cannonieri. Il più prolifico è Pera, autore finora di 5 gol. Seguono Ferri Marini e Scardina (3), Civilleri e Croce (2), Baldassin e Roveredo con una rete a testa. Il totale fa 17.

123 GOL è il biglietto da visita del 29enne Manuel Pera, sulla carta l’attaccante più pericoloso del Poggibonsi. Li ha segnati in 11 campionati e in 269 partite, la media è 0, 457. In altre parole, Pera è uno che segna quasi un gol ogni due partite.

Have your say