Teleischia
Senza categoria

TRASPORTI MARITTIMI – Pubblicato sul Bollettino della Regione l’atot di privatizzazione della Compagnia regionale marittima

E’ stato pubblicato sul Burc n.71 del 16 dicembre il Decreto Dirigenziale n. 178 del 29/10/2013 relativo alla procedura ristretta per la privatizzazione, con cessione totale del capitale sociale, di CAREMAR – CAMPANIA REGIONALE MARITTIMA S.P.A., e l’affidamento del contratto di servizio pubblico di cabotaggio marittimo nella Regione Campania è stata aggiudicata al RTI – raggruppamento temporaneo di imprese – costituito tra la SNAV spa (mandataria) e la RIFIM spa (mandante).

La Giunta Regionale con deliberazione n. 444 del 9 agosto 2011, ha definito gli indirizzi esecutivi per l’espletamento della Procedura ristretta per la privatizzazione della compagnia di navigazione. Con decreto Dirigenziale n. 202, del 12 luglio 2012, definiti i procedimenti preliminari e propedeutici, il settore Trasporti e Viabilità della Regione ha attivato la procedura ristretta e ha proceduto ad approvare il Bando di gara e il Disciplinare d’oneri con relativi allegati, predisposti con il supporto dell’Advisor e in conformità alle osservazioni impartite dalla Commissione europea sulla Concorrenza; Il bando di avvio della Procedura, è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale europea in data 17 luglio 2012. Alla scadenza del termine del 21 settembre 2012, prevista per la presentazione delle manifestazioni d’interesse sono pervenuti 10 plichi. Con decreto Dirigenziale n. 34, del 21 febbraio 2013 la Regione ha approvato le risultanze dell’attività istruttoria svolta dal RUP nella fase di prequalifica, ammettendo alla fase successiva nove candidati. Alla data di scadenza del termine di presentazione delle offerte, 27 giugno 2013, ore 12.00, sono pervenute tre offerte, presentate dai seguenti candidati: SNAV S.p.A. in RTI costituito con Rifim S.p.A., Alilauro Gruson S.p.A., e TTT Lines S.p.A. in RTI costituendo con Partenopea Marittima S.r.l., Marworld Ship Management and Service S.p.A., Davimar Eolia Navigazione S.r.l.

Il 23/7/2013 la Stazione appaltante ha comunicato l’esclusione del costituendo RTI tra TTT Lines S.p.A.(mandataria), Partenopea Marittima S.r.l., Marworld Ship Management and Service S.p.A., Davimar Eolia Navigazione S.r.l. dalla procedura di gara in questione disposta dalla Commissione di gara nella seduta pubblica del 18 luglio 2013, ritenendo: “di non potersi accettare la predetta garanzia prodotta dal costituendo RTI TTT Lines S.p.A., sulla base delle motivazioni già espresse nella seduta riservata del 2 luglio 2013, in quanto trattasi di polizza fideiussoria rilasciata da un intermediario finanziario iscritto nell’elenco generale e pertanto, non idonea per la partecipazione a gare pubbliche. Per questo motivo, non avendo ilcostituendo RTI TTT Lines S.p.A. provveduto a presentare una nuova garanzia fideiussoria neltermine assegnato, la Commissione dispone l’esclusione dalla gara del costituendo RTI TTT Lines”.

Il 27 settembre 2013 l’Amministrazione aggiudicatrice, in esito all’informativa in ordine all’intento di proporre ricorso giurisdizionale avverso l’esclusione, ha comunicato alla Marworld Ship Management and Service S.p.A.di confermare le determinazioni assunte.

La Marworld Ship Management and Service S.p.A. ha quindi notificato all’Amministrazione aggiudicatrice in data 4 ottobre 2013 ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale per la Campania di impugnazione del provvedimento di esclusione e di altri atti della procedura;

La Commissione di gara, nella seduta pubblica del 29/7/2013, ha confermato, sciogliendo le riserve formulate, la graduatoria, sulla base dei valori numerici espressi da ciascuna offerta:

1) SNAV S.p.A. in RTI costituito con Rifim S.p.A.

2) Alilauro Gruson S.p.A.

Il Rup, congiuntamente con la Commissione, nonché con l’assistenza dell’Advisor, in qualità di esperto, nelle sedute del 16 settembre e 27 settembre 2013, ha esaminato nel dettaglio la correttezza delle stime proposte dal RTI costituito tra SNAV S.p.A mandataria e RIFIM spa mandante e ha dichiarato la congruità e l’affidabilità dell’offerta, tenendo conto sia dei singoli elementi che la compongono, sia della sua attendibilità complessiva.

All’esito del procedimento di verifica, la Commissione di gara, nella seduta pubblica del 16/10/2013 ha comunicato le risultanze delle operazioni ed ha confermato la graduatoria.

Alla stregua dell’istruttoria del Settore e delle risultanze e degli atti, la Regione Campania ha dichiarato il RTI costituito tra SNAV S.p.A. mandataria e Rifim S.p.A. mandante,

aggiudicatario in via definitiva della procedura ristretta per la privatizzazione, con cessione totale del capitale sociale, di CAREMAR – CAMPANIA REGIONALE MARITTIMA S.P.A., e con l’affidamento del contratto di servizio pubblico di cabotaggio marittimo nella Regione.