Video

JUNIORES : PROCIDA SCONFITTO A MIANO

MIANO 3-2 PROCIDA

MIANO: Barushi, Bellone, Perinelli, Donadono (70’ Esposito), Di Girolamo, Lombardi, Ferrigno (50’ Sommella), Matera, Mancini, Di Vaio (65’ Barbato), Pugliese (75’ Chiappetta). Allenatore: Noviello

PROCIDA: Scotto di Marrazzo, Auletta, Cerase (46’ Longobardo), Quirino, Lubrano Lavadera, Siniscalchi, Ciampaglia (70’ Dimitri), Lauro, Petricciulo, Cibelli, Veneziano. A disposizione: D’Orio. Allenatore: Manzueto.

ARBITRO: Capasso (Frattamaggiore).

RETI: 14’ Ferrigno (M) ; 46’ e 61’ Pugliese (M) ; 47’ Siniscalchi (P) ; 84’ Quirino (P). NOTE: spettatori 30 circa ; angoli 7-5 ; ammoniti Mancini, Di Vaio (M).

Successo dei padroni di casa di mister Noviello che battono per 3-2 gli ospiti del Procida del tecnico Manzueto. Non inganni il risultato perché i rossoblu hanno avuto numerose palle gol che non sono state tramutate in marcature soprattutto per la giornata di grazia dell’estremo difensore isolano, per i legni e per l’imprecisione degli avanti locali. Primo spunto di cronaca al 6’ con Pugliese che serve Mancini il cui diagonale sfiora il palo alla destra di Scotto di Marrazzo battuto. Al 12’ azione spettacolare dei leoni mianesi condotta da Ferrigno per Pugliese che innesca ancora Mancini che sfodera un gran tiro che sorvola di poco la traversa. Al 14’ il vantaggio meritato con Ferrigno ad insistere un azione prolungata dei rossoblu e ad insaccare con fiuto della porta. Al 22’ gran tiro dalla distanza di Matera che colpisce l’incrocio dei pali. Un minuto dopo sugli sviluppi di un calcio d’angolo è sempre Matera ad impegnare Scotto di Marrazzo abile a neutralizzare la conclusione spedendo la sfera in calcio d’angolo. Al 24’ ci prova dalla distanza Donadono che vede la sua conclusione parata dall’estremo difensore procidano. Al 42’ la prima azione pericolosa degli ospiti con un contropiede condotto da Cibelli la cui conclusione viene respinta in calcio d’angolo dall’attento Barushi. Al 44’ punizione di Matera, blocca Scotto di Marrazzo. Nella ripresa subito il raddoppio locale. Perinelli sulla fascia sinistra si accentra e serve a centro area Pugliese che batte in fondo al sacco. Passa solo un giro di lancette con gli isolani che accorciano subito le distanze su punizione calciata da Siniscalchi all’incrocio dei pali. La gara offre ora diversi capovolgimenti di fronte. Al 61’ arriva il gol decisivo per i locali: Di Girolamo serve in profondità Pugliese che prima supera il suo diretto avversario e poi in dribbling scarta il portiere ospite e realizza la sua doppietta personale. Il Procida cerca di reagire e si espone ai contropiedi dei locali. Scotto di Marrazzo si erge a vero baluardo della sua porta salvando sulle conclusioni di Sommella, Di Girolamo, Pugliese e Mancini. I biancorossi, però, non stanno a guardare. Prima del gol del definitivo 3-2 Barushi salva la sua porta distendendosi bene su una conclusione di Cibelli deviando in corner. All’84’ sugli sviluppi di un calcio piazzato calciato da Siniscalchi, irrompe Quirino che in mischia realizza. Allo scadere il Procida ha l’occasione di pareggiare ma non riesce a finalizzare.

di CHRYSTIAN CALVELLI

Have your say