Teleischia
Attualità

DENUCLEARIZZATO IL PORTO DI NAPOLI, VITTORIA DEGLI ECOPACIFISTI

Viva soddisfazione per la decisione della Giunta de Magistris di denuclearizzare il Porto di Napoli è stata espressa da Ermete Ferraro, portavoce del Circolo metropolitano VAS di Napoli e da Nicola Lamonica, Coordinatore VAS Campania.

“E’ dal 2001 che l’associazione Verdi Ambiente e Società (VAS) ha denunciato con forza il rischio nucleare derivante dalla presenza e stazionamento nel golfo di Napoli – e spesso all’interno dello stesso Porto – di natanti militari a propulsione nucleare – ha dichiarato Ferraro – Da 15 anni, quindi, VAS di batte per la denuclearizzazione del porto civile della terza città d’Italia, unendosi dopo il 2007 alle altre organizzazioni aderenti al Comitato Pace Disarmo e Smilitarizzazione del Territorio-Campania perché sia garantita la sicurezza e la salute dei Cittadini, liberando Napoli da questa gravissima minaccia anche per l’ambiente ed il territorio.”

Nel 2011 VAS Campania ha richiesto alla Prefettura di Napoli la documentazione riguardante il Piano di Emergenza Esterna del Porto di Napoli e, in base ad un solo documento fornito, ha diffidato l’Amministrazione Comunale, perché svolgesse il ruolo di informazione della popolazione e di protezione della salute collettiva che le spetta. Nonostante promesse ed assicurazioni, purtroppo, non erano finora seguiti atti concreti e coerenti.

“Ecco perché salutiamo con piacere la decisione del Sindaco Luigi de Magistris e dell’Assessore alla Protezione Civile, Ciro Borriello, che finalmente hanno fatto approvare una Delibera di Giunta che dichiara il porto di Napoli ‘area denuclearizzata’. – hanno aggiunto Ferraro e Lamonica – E’ una grande vittoria degli ecopacifisti di VAS e del movimento pacifista e disarmi sta, che proprio in questi giorni sta lanciando l’allarme perl’escalation delle operazioni militari della NATO nel Mediterraneo, in occasione dell’esercitazione “Trident Juncture 2015”, il cui coordinamento strategico è affidato in larga parte al Comando Alleato di Lago Patria (JFC Naples)” .

VAS continuerà a lottare affinché questa importante decisione abbia un seguito effettivo e si riesca a rendere il nostro mare ed la nostra Città davvero liberi dal rischio nucleare, ma anche a scongiurare dalla grave minaccia alla pace ed alla sicurezza, legata alla militarizzazione del territorio della Campania

POTREBBE INTERESSARTI

FORIO. INCENDIO A MONTERONE, UN BOATO… E TANTA PAURA

Redazione-

CASAMICCIOLA. RIAPRE LUNEDÌ LA STRADA CHIUSA PER LA VORAGINE

Redazione-

ISCHIA PONTE. IL 60% DEI NEGOZI CHIUSI PER CRISI (SERVIZIO TV)

Redazione-

PROCIDA CAPITALE. MURO: “CHIEDIAMO CHIAREZZA SUI SOLDI SPESI” (SERVIZIO TV)

Redazione-

ISCHIA. ORCO DI 76 ANNI ARRESTATO PER MOLESTIE SESSUALI SU BAMBINA DI 6-7 ANNI

Redazione-