Teleischia
Attualità

PARCHEGGIO LIBERO E GRATUITO: LA NUOVA BATTAGLIA DEGLI AVVOCATI

Da qualche giorno l’Assoforense di Ischia ha affiancato alla lotta per il mantenimento della sede del Tribunale sull’Isola, una nuova campagna per tutelare il proprio diritto di parcheggiare gratuitamente nel campetto di calcio adiacente all’ex liceo classico. Da tempo, anche attraverso servizi di denuncia da noi trasmessi, si chiedeva all’amministrazione comunale di Ischia di intervenire per mettere in sicurezza un’area destinata ai giovani, ma lasciata al degrado e all’abbandono, con seri pericoli per l’incolumità dei ragazzi. Un’area di cui nel frattempo avevano preso possesso gli avvocati che la utilizzavano per parcheggiare le auto e gli scooter durante gli orari delle udienze, senza incorrere nelle problematiche dei cittadini comuni: la ricerca del parcheggio e il pagamento delle strisce blu. Qualche giorno fa il Comune di Ischia è intervenuto, ha rimesso in sicurezza le porte da calcio ed ha interdetto l’area alle auto e agli scooter, restituendo ai giovani uno spazio da sempre dedicata allo sport e di proprietà del Comune, che al Tribunale avrebbe concesso solo la struttura che ospitava il liceo classico e non le pertinenze. Ma gli avvocati di Ischia non ci stanno e scrivono ai sindaci dell’Isola: “a nome dell’Avvocatura isolana – scrive il Presidente dell’Assoforense Francesco Cellammare – all’indomani della chiusura con paletti dell’area antistante il Palazzo di Giustizia di Ischia, non posso non esprimere sconcerto e preoccupazione per una tale scelta amministrativa che non condivido nella maniera più assoluta”. Nella sua lettera il Presidente dell’Assoforense riconosce l’impegno dell’amministrazione comunale nel difendere la sede del Tribunale e sottolinea come “la scelta amministrativa di privare gli Uffici Giudiziari dell’area sinora utilizzata come parcheggio, tuttavia, va in senso diametralmente opposto al cammino che noi tutti avevamo tracciato e penalizza tutti quei cittadini, soprattutto se disabili, che per vari motivi hanno necessità di recarsi al Palazzo di Giustizia”. Ma a questo punto, come direbbe qualcuno, la domanda nasce spontanea: e tutti gli altri cittadini che lavorano in zone in cui è difficile parcheggiare e in cui sono presenti le strisce blu? E tutti quegli uffici pubblici in cui sia gli impiegati che i fruitori si trovano ad affrontare analoghi problemi? Sicuramente quella dei parcheggi a Ischia è una problematica di difficile soluzione, causata anche dal gran numero di auto in circolazione, ma non è certo avallando il privilegio di qualcuno, soprattutto se a danno dei più giovani, che si può pensare di risolvere la questione.

POTREBBE INTERESSARTI

VIMINALE. IN UN ANNO UCCISE 125 DONNE, 108 MORTI IN AMBITO DOMESTICO, 68 FEMMINICIDI CAUSATI DAL PARTNER

Redazione-

DISSERVIZI DAZN. LA LEGA CALCIO DI SERIE A PARLA DI “PREGIUDIZIO E DANNO IRREPARABILE”

Redazione-

DISSERVIZI DAZN. L’AGCOM CHIEDE CHIARIMENTI ED INDENNIZZI PER GLI UTENTI DANNEGGIATI

Redazione-

PROTEZIONE CIVILE. ANCORA UN’ALLERTA METEO, DI COLORE GIALLO DALLA MEZZANOTTE

Redazione-

LO DICO A TELEISCHIA: “IL CIMITERO DI ISCHIA E’ ABBANDONATO TRA ERBACCE ED INCURIA”

Redazione-