Teleischia
Sport

TORNANO TITOLARI LONGO ED ARMENO

  1. Domani a Mugnano l’Ischia affronta l’Arzanese. Andiamo a vedre la probabile formazione che potrebbe essere schierata da Mister Campilongo. Domani sarà riproposto il giovane Longo, cresciuto nel Bari, che tanto bene ha fatto l’anno dello scudetto. Lui scende in campo insieme a Masini e Schetter. Va fuori Di Nardo… è un momento difficile per lui ed è bene che sia lui che ora aspetti il suo turno. Per dare vivacità al centrocampo, torna in panchina De Francesco, dopo alcune belle prestazioni e goal importanti (vedi Salerno e Cosenza) e rientra Armeno, un calciatore che preferisce maggiormente la profondità sull’esterno e fa della mobilità la sua caratteristica migliore oltre ad una discreta qualità di piede, il sinistro. Con lui Nigro ed Alfano, autori di ottime prestazioni nelle ultime gare, e di pericolose conclusioni da fuori con un goal (Nigro). In difesa rientra dopo l’infortunio di Martinafranca Cascone, riprende il suo posto lasciato momentaneamente a Rainone, che si fa da parte per una elongazione del flessore. Titolarissimo il capitano Mattera per la coppia centrale. A destra rientra Finizio al posto dello squalificato Pedrelli. A sinistra confermato Mora, anche se Tito scalpita e si ripropone per più ruoli mancini. Tra i pali ci dovrebbe essere Pane anche se sugli ultimo goal non è parso irreprensibile. Mennella sembra comunque pronto. Ci siamo tra poco palla al centro, ora bisogna ritornare a correre per vincere e… per tornare nelle posizioni utili per la C1.

POTREBBE INTERESSARTI

CALCIO. IL REAL FORIO PRESENTA LO STAFF TECNICO: MICHELE CASTAGLIUOLO VICE DI GIUSEPPE “BILLONE” MONTI

Redazione-

CASAMICCIOLA. CASTAGNA: “I 4 TRADITORI, MI HANNO FERITO COME POLITICO E COME UOMO” (SERVIZIO TV)

Redazione-

CALCIO. REAL FORIO, PRESENTATO IL NUOVO ORGANIGRAMMA SOCIETARIO: LUIGI AMATO E’ IL NUOVO PRESIDENTE

Redazione-

ISCHIA CALCIO, AL LAVORO ANCHE IL DIRETTORE SPORTIVO MARIO LUBRANO

Redazione-

ISCHIA CALCIO.TAGLIALATELA:”IL PRESIDENTE SONO I TIFOSI, GRAZIE A LELLO CARLINO E EMANUELE D’ABUNDO” (VIDEO)

Redazione