Teleischia
Politica

ISCHIA. PER IL RUOLO DI VICESINDACO SERVIREBBE… “UNA POLTRONA PER DUE”

Una poltrona per due: è il titolo di un film del 1983 interpretato da Eddie Murphy . Ma è anche la poltrona che servirebbe al momento al comune di Ischia per soddisfare i desideri di tutti gli uomini della maggioranza consiliare. In un momento in cui i veti risultano determinanti, solo una “doppia proposta” riuscirebbe ad accontentare tutti, Ma è una proposta, purtroppo per i nostri politici, non percorribile. Andiamo ora vedere quali manovre si stanno effettuando.

Il nome di Sandro Iannotta è quello balzato per prima ali onori della cronaca. Sembrava il più spendibile sopratutto perchè fuori dalla bagarre delle “nomination” a sindaco. Ma, appena proposto, è ora finito nel congelatore, primo di tanti ma non da solo. Nelle correnti interne, infatti, circola il nome di Isidoro Di Meglio che però non riesce ad emergere, contrastato all’interno dello stesso Pd. Enzo Ferrandino resta alla finestra in quanto non è ancora in possesso dei gradi per ricoprire l’incarico, ovvero quelli di assessore… ma non gli passa neppure lontanamente dal cervello l’idea di ottenerli. Mai in questo momento sarebbe disposto a mettere in gioco il suo nome per sacrificarlo nell’attuale arena politica. E tra veti vari e proposte con pochi suffragi ecco comparire il nome nuovo di questa diaspora. E’ quello di Giuseppe Di Meglio, uomo e braccio armato di Salvatore Mazzella, giunto in consiglio comunale come candidato sindaco della minoranza, ma molto vicino, se non alla politica di governo, quantomeno ad alcuni esponenti della stessa. Il nome Giuseppe Di Meglio, per molti non è nient’altro che una provocazione politica, essendo iper-impegnato alla Fonte di Nitrodi ed alla Balga già appaltatrice del servizio N.U. a Serrara Fontana. Ma siamo sicuri che la poltrona di Vicesindaco verrebbe scartata “a priori” dallo stesso? Proprio ora che già si sente odore di elezioni ad Ischia?

In conclusione che dire? La partita è ancora aperta, restano in gioco ancora in tanti; anche chi sembra aver dichiarato di essersi messo da parte. Iannotta? sicuro, lui… ma anche lo stesso Carmine Barile. Sì proprio il vicesindaco uscente, che tanto è stato criticato nell’azione amministrativa dai suoi compagni di squadra, ora dagli stessi ottiene il via libera per la poltrona lasciata libera. L’uomo non si discute, e non viene neppure sfiorato dai tanti veti incrociati. Oggi, per mettere d’accordo la maggioranza ischitana, serve questo!

        

POTREBBE INTERESSARTI

NAPOLI. IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL BILANCIO DI PREVISIONE 2022-2024

Redazione

CASAMICCIOLA TERME. L’EX SINDACO CASTAGNA: “RAMMARICATO DALLE TEMPISTICHE, MA SCELTA FIGLIA DI ALTRE LOGICHE”

Redazione

BARANO. GAUDIOSO BIS, DOMANI IL PRIMO CONSIGLIO COMUNALE

Redazione-

CONSIGLIO DEI MINISTRI. CONTENIMENTO DEI COSTI DELL’ ENERGIA ELETTRICA E DEL GAS NATURALE

Redazione-

ELEZIONI ISCHIA 2022. FERRANDINO: “GLI ISCHITANI HANNO PREMIATO LA NOSTRA AMMINISTRAZIONE”

Redazione-