Video

Crisano: I nostri giovani, grande patrimonio

Dopo le partita col Tuttocuoio Alberto De Francesco è passato al comando della speciale classifica dell’Ischia isolaverde ottenuta attraverso i sondaggi del sito internet. Poi, nonostante la brillante partita con il Melfi, dopo i gol e le buone prestazioni di Salerno e Cosenza, si può facilmente immaginare dove è arrivato l’indice di gradimento del giovane centrocampista ex Lazio, classe 94. E molti cominciano a chiedersi: come è arrivato questo giocatore alla corte di Campilongo? La risposta non può che essere affidata al direttore sportivo gialloblu Nicola Crisano, l’uomo che si occupa del mercato dell’Ischia: “Ho visto giocare De Francesco in tv nella partita che ha condotto la Lazio Primavera alla conquista dello scudetto. Mi sono bastati pochi minuti per capire che non si trattava di un giocatore qualunque, ho telefonato al suo procuratore Andrea Manfredonia e ho chiesto informazioni sul conto del ragazzo. Le cassette che Manfredonia mi ha spedito poi hanno avvalorato le mie impressioni, così ho aspettato la chiusura del mercato per vedere se la Lazio lo avrebbe confermato oppure no. La conferma non è arrivata, per cui mi sono mosso immediatamente ed ho preso il giocatore. A costo zero”.

Un grosso affare per l’Ischia, che si ritrova nel parco-giocatori un atleta il cui valore di mercato è cresciuto notevolmente. “Ma non è l’unico – precisa Crisano -: oggi l’Ischia possiede il cartellino di tanti altri giovani che hanno un promettente futuro davanti a loro. Li cito in ordine alfabetico: Arcamone, Armeno, Austoni, De Giorgi, Finizio, Longo, Maione. Un patrimonio notevole, un investimento particolarmente fruttuoso. All’Ischia non sono costati un solo Euro”.

Investimento per il quale Crisano divide i meriti “innanzitutto con il presidente Carlino che mi ha dato carta bianca per portare a termine le varie operazioni, e poi ovviamente con tutto lo staff, Campilongo in testa: non basta prendere i giocatori giusti, bisogna anche saperli valorizzare. E poi, come in tutte le cose, ci vuole anche un pizzico di fortuna”.

Nella giornata di oggi,

è stato consegnato a Nicola Crisano

Il diploma della FIGC di direttore sportivo.

Complimenti dalla redazione del Golfo

Have your say