Video

PROMOZIONE GIRONE B – ATLETICO VESUVIO IN FUGA, STOP PONTICELLI

A due giornate dal giro di boa il girone B del campionato di Promozione ha praticamente definito i suoi lineamenti : infatti si sono marcatamente delineate tre zone ben definite, quella della vittoria finale con le relative pretendenti ai playoff, quella in coda e una terza centrale formata da squadre che, salvo investimenti sul mercato (che chiude il prossimo 17 dicembre) non hanno più niente da chiedere a questo campionato. In testa frena il Ponticelli che va sotto con il Real Poggio tra le mura amiche riuscendo solo ad impattare una gara che lo ha visto all’attacco senza trovare il guizzo finale. Tante proteste per il Campania soprattutto contro la terna arbitrale per un rigore non concesso nelle ultime fasi della gara. Ne approfitta l’Atletico Vesuvio che sempre in casa supera un giovane Anacapri che per problemi di tesseramento non ha potuto presentare i nuovi acquisti. Alle loro spalle la Juve Poggiomarino vince il big match contro il Barano con un classico risultato all’inglese (2-0). Barano che ricordiamo si è presentato alla delicata sfida senza il bomber Oratore e il fantasista Saurino. Approfitta del turno casalingo il Pro Pagani che piega con un netto 4-1 il malcapitato Calcio Campano Giovani sempre più risucchiato nei bassifondi della classifica. Guardano timidamente alla zona playoff il Monte di Procida, vittorioso in casa del fanalino di coda Real Nocera, l’Ardor Qualiano, che piega in trasferta per 1-2 una deludente Boschese, e il Real Poggio, che impatta in casa della capolista Ponticelli annunciando a breve quattro colpi di mercato per potersela giocare con le altre pretendenti ai playoff. Vince anche il Mugnano City che con il minimo scarto piega il Pimonte, reduce da una striscia di risultati positivi, ma che con questa sconfitta si allontana definitivamente dalla zona promozione. In casa vince solo il Rione Terra che rifila un netto 4-2 al malcapitato San Vito Positano. Resta quindi questo girone molto livellato, specie nelle prime posizioni dove troviamo squadre ben attrezzate per il salto di categoria. Gli ultimi giorni del mercato di riparazione sapranno dirci chi ha operato meglio e sicuramente dalla prossima domenica si vedrà un altro campionato, dove noi ci auguriamo di vedere il Barano, unica squadra isolana, risalire ancora in classifica per ritrovarsi in una posizione tale da permettergli alla fine di giocarsi in casa la lotteria dei play off.

di BIAGIO LUBRANO LAVADERA

Have your say