Video

DOBBIAMO INTERVENIRE SUL MERCATO: SERVE UNA PUNTA CHE FA GOL ED UN REGISTA

L’Ischia Isolaverde trova un’inaspettato stop con il Melfi. Da domenica fino ad oggi sono passati alcuni giorni ma questo boccone lascia ancora l’amaro in bocca a tifosi. calciatori, dirigenti. Noi sulla gara sfortunata siamo tornati con il direttore sportivo Nicola Crisano che ci da anche alcune anticipazioni sul prossimo calcio mercato.

Ma andiamo a leggere le dichiarazioni del dirigente gialloblu.

<<Non ho niente da rimproverare alla squadra che ha giocato un ottimo calcio, ha dominato in lungo ed in largo. Ha giocato da Ischia. Abbiamo fatto una delle migliori gare di quest’anno. Siamo stati penalizzati da alcuni episodi che ci hanno condannato alla sconfitta. Anche noi ci abbiamo messo del nostro: abbiamo commesso qualche errore evitabile che di solito non commettiamo. Ma anche l’arbitro ci ha messo del suo. Un arbitraggio che deve farci riflettere. Figuratevi che l’allenatore avversario, mister Bitetto ha detto di non sapere come abbia fatto l’arbitro a non vedere un fallo così netto, un calcio di rigore del genere. E se gli avversari la pensano così figuratevi come dobbiamo sentirci noi>>.

Una partita strana quella di domenica. Difficile da analizzare.

<< E’ vero. Ho parlato col mister ed insieme abbiamo cercato di esaminare la partita. Per il gioco espresso entrambi siamo molto contenti. Però se non facciamo goal non possiamo prendercela solo con la sfortuna. Se creiamo tante occasioni da goal e facciamo un gioco che si identifica con il lavoro che fa svolgere durante la settimana Campilongo, non possiamo che essere soddisfatti. Facciamo un bellissimo calcio ma purtroppo non la mettiamo dentro.>>

Ma come si può guarire da questa malattia che ha contagiato la squadra dall’inizio del campionato? Pensate di rimediare un attaccante di peso ed un centrocampista che possano fare al vostro caso. Alla riapertura delle liste come si muoverà l’Ischia sul mercato?

<< l’orientamento della società è mettere qualche giocatore in uscita e poi intervenire per coprire le lacune. Quindi posso garantire che andrà via qualche calciatore che non ha contribuito alla causa, che non sta dando quanto ci aspettavamo, che non si è inserito nel gruppo. Purtroppo le nostre mancanze dipendono da chi è stato acquistato e avrebbe dovuto fare la differenza, nei punti nevralgici del campo in attacco ed a centrocampo. Un regista ed una punta li avevamo presi in estate e pensavamo che potevano dare più qualità e maggiore forza realizzativa alla squadra. Ma come ben sapete finora questi calciatori non hanno reso secondo le aspettative e noi per questo stiamo soffrendo non poco. Un regista di grande qualità se li avessimo avuto non ci saremmo trovato. Dobbiamo intervenire e correggere la situazione.>>

Con eleganza Crisano non fa i nomi dei calciatori sotto esame, ma è chiaro il riferimento a Catinali e Di nardo. E sulle operazioni che verranno effettuate ecco alcuni dettagli.

<< non so se andranno via due, tre o quattro calciatori. Ma lo stesso numero che uscirà sarà adeguatamente rimpiazzato in entrata, Non è ancora il momento per tirare le somme anche se un’idea già ce l’abbiamo io e l’allenatore. Aspetteremo queste altre due partite prima di natale per tirare le somme. Noi abbiamo un grande gruppo fatto di uomini veri, ma c’è qualcuno che sta giocando non secondo il suo valore. Noi oggi abbiamo poco tempo per aspettare. Abbiamo bisogno di certezze. E dobbiamo intervenire immediatamente.>>

Il discorso scivola anche su Cunzi un giocatore che manca molto alla squadra.

<<E’ la seconda settimana di terapie che sta effettuando per curare la pubalgia, Il suo non è un caso semplice, ha preso un a pubalgia molto particolare difficile da curare. Noi per questo l’abbiamo mandato a Bologna in un centro specializzato. Ora già sta meglio. La settimana prossima dovrebbe iniziare a correre, la tipica corsetta lenta per riprendere lentamente la preparazione. Poi ne potremo sapere di più. Speriamo di recuperarlo dopo natale. I tempi sono lunghi. Siamo stati molto sfortunati. Mi riferisco a lui ed alla squadra che sente la sua mancanza. Puntavamo molto su di lui>>

Poi cerchiamo di parlare anche di deferimento e della richiesta di Buoninconti. Evidenziando una settimana un po’ particolare. Ma Crisano glissa.

<<Non curo queste situazione ci sono le persone preposte che certamente interverranno. Io mi interesso di questione tipicamente sportive. In questo momento sto lavorando insieme al mister per migliorare la squadra ed arrivare a fine campionato tra le prime otto. Di certo abbiamo persone che sono vigili anche sulle questioni amministrative>>.

Di Enrico Buono

Have your say