Teleischia
Politica

FORIO. DISSERVIZI NELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI: DOMENICO SAVIO CHIEDE DI CACCIARE LA EGO-ECO

Nel corso dell’ultima e turbolenta seduta del Consiglio comunale di Forio l’unico punto all’ordine del giorno da discutere era quello relativo alla gestione della raccolta dei rifiuti e dei contratti di solidarietà sociale a cui sono costretti da circa due anni i dipendenti della Ego-Eco. Contratti di solidarietà sociale che prevedono un orario di lavoro giornaliero di cinque ore e un conseguente e consistente taglio dello stipendio. Nel momento in cui l’Amministrazione comunale col Sindaco Francesco Del Deo ha proposto e poi votato con l’ennesimo colpo di maggioranza il prolungamento di questi contratti sino al 31 dicembre 2015, è iniziato il duro confronto con il Consigliere comunale di opposizione Domenico Savio il quale ha duramente attaccato quei professionisti e benestanti che evidentemente non si rendono conto del dramma economico che questi contratti causano ai dipendenti della Ego-Eco. “Io dico – ha dichiarato Domenico Savio – che le spese, per la massa debitoria accumulata negli anni e per la drammatica situazione che vivono i lavoratori, dovrebbero essere fatte pagare agli amministratori che hanno provocato questo disastro. Sono inammissibili i contratti di solidarietà per questi lavoratori. Come possono vivere con cinque ore di lavoro e con lo stipendio decurtato. Io vorrei vedere chi ha un albergo, chi fa l’avvocato e il libero professionista come farebbero a vivere con uno stipendio di miseria del genere. La verità – ha concluso Savio – è che qui ognuno pensa alla propria pancia, non si ha l’umiltà, la sensibilità e l’altruismo ad immedesimarsi nell’altro che stenta a vivere”. Ma l’apice dello scontro tra Savio e la maggioranza si è avuto quando il Consigliere del PCIML ha elencato i vari disservizi che quotidianamente si registrano nel settore della raccolta dei rifiuti chiedendo a gran voce e tra gli applausi del pubblico presente che la Ego-Eco venga cacciata da Forio. “La EGO ECO – ha detto Domenico Savio – realizza profitti con i soldi dei foriani e con i disservizi ne realizza ancora di più. Questo non dovrebbe essere consentito. Il Comune dovrebbe controllare l’applicazione del capitolato d’appalto. Già da tempo c’erano tutte le condizioni perché la EGO ECO venisse allontanata da Forio. E io più volte ho sollecitato l’amministrazione a contestare le mancanze alla EGO ECO, a contestarla anche sulle condizioni di lavoro dei dipendenti, a contestare dei mezzi inadatti e tutto quanto concerne lo svolgimento di un servizio di pulizia efficiente e adeguato per il nostro territorio. Partendo da qui – ha concludo Savio – io dico che la EGO ECO deve essere cacciata da Forio e non potete perdere ulteriore tempo”. Purtroppo la cultura borghese dei componenti dell’amministrazione comunale non consente una svolta nella gestione della raccolta dei rifiuti solidi urbani e visto che la proposta di Domenico Savio di recidere il contratto con l’attuale società monnezzara, così come era facilmente prevedibile non è stata accolta, la Ego-Eco per ora continuerà a svolgere il suo servizio nel Comune all’ombra del Torrione.

POTREBBE INTERESSARTI

NAPOLI. IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL BILANCIO DI PREVISIONE 2022-2024

Redazione

CASAMICCIOLA TERME. L’EX SINDACO CASTAGNA: “RAMMARICATO DALLE TEMPISTICHE, MA SCELTA FIGLIA DI ALTRE LOGICHE”

Redazione

BARANO. GAUDIOSO BIS, DOMANI IL PRIMO CONSIGLIO COMUNALE

Redazione-

CONSIGLIO DEI MINISTRI. CONTENIMENTO DEI COSTI DELL’ ENERGIA ELETTRICA E DEL GAS NATURALE

Redazione-

ELEZIONI ISCHIA 2022. FERRANDINO: “GLI ISCHITANI HANNO PREMIATO LA NOSTRA AMMINISTRAZIONE”

Redazione-