Attualità

FEDERALBERGHI E CONFCOMMERCIO AL FIANCO DELLE IMPRESE ISCHITANE COLPITE DAL SISMA DEL 21 AGOSTO 2017

(c.s.) Stamani una rappresentanza di Federalberghi e di Confcommercio ha partecipato a un’audizione dinanzi alla Commissione speciale del Senato della Repubblica chiamata ad analizzare il disegno di legge di conversione del decreto legge 55 del 2018, recante ulteriori misure urgenti a favore delle popolazioni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpite dagli eventi sismici verificatisi a partire dal 24 agosto 2016. Nel corso dell’audizione gli esponenti di Federalberghi e di Confcommercio hanno suggerito l’adozione e auspicato la successiva approvazione di cinque emendamenti finalizzati a estendere alle persone fisiche e alle imprese attive nei Comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio, colpiti dal sisma del 21 agosto scorso, i benefici già contemplati dal disegno di legge per le zone terremotate di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria.

Nel dettaglio, la prima proposta prevede la proroga dell’applicazione delle misure di sostegno al reddito dei lavoratori fino al 31 dicembre 2018. La seconda è finalizzata a prorogare la ripresa del pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi Inail non versati per effetto della sospensione, posticipando la data di inizio del rimborso dal 31 gennaio 2019 al 31 gennaio 2020 in modo tale da garantire maggiori certezze e stabilità alle imprese interessate. La terza concerne la proroga dei termini per la notifica delle cartelle di pagamento. La quarta riguarda la sospensione dei pagamenti delle fatture relative ai servizi di erogazione di energia elettrica, acqua e gas, nonché per i settori delle assicurazioni e della telefonia, differendo detta sospensione fino al primo gennaio 2020 per coloro i quali dichiarino con apposita certificazione l’inagibilità del fabbricato. La quinta, infine, prevede la proroga della sospensione del pagamento delle rate di ammortamento dei mutui per gli edifici destinati ad attività produttiva fino al 31 dicembre 2020.

Al termine dell’audizione, i vertici della Commissione speciale hanno assunto l’impegno di trasferire in appositi emendamenti le proposte migliorative elaborate dall’ufficio legislativo di Confcommercio e oggi sostenute dalla delegazione composta da Luciano Gaiotti (responsabile Direzione Centrale Politiche e Servizi per il Sistema – Confcommercio), Francesca Stifano (Responsabile Relazioni Istituzionali – Confcommercio), Vincenzo Bianconi (presidente Federalberghi Umbria), Michele Casadei (presidente Federalberghi Rieti), Giammarco Giovannelli (presidente Federalberghi Abruzzo), Ermando Mennella (presidente Federalberghi Ischia), Federica Bonafaccia (capo servizio legislativo di Federalberghi) e Antonio Griesi (servizio legislativo di Federalberghi).

Soddisfatto il presidente di Federalberghi Ischia: «Gli emendamenti proposti quest’oggi contengono misure indispensabili per agevolare e sostenere le zone terremotate dell’isola d’Ischia nel loro percorso di ripresa – ha sottolineato Ermando Mennella – In questa prospettiva Federalberghi e Confcommercio hanno avviato una sinergia che contribuirà senz’altro a migliorare il testo del ddl di conversione del decreto legge 55 del 2018». Anche Federalberghi Campania, col presidente Costanzo Iaccarino, sostiene l’iniziativa portata avanti dalla sezione di Ischia: «Le proposte avanzate quest’oggi sono indice dell’attenzione che la nostra associazione, a livello tanto nazionale quanto locale, sta dedicando al tema della ripresa economica delle aziende ischitane colpite dal sisma del 21 agosto 2017».

Have your say