Teleischia
Attualità News

DOMENICA 10 GIUGNO GIORNATA ISCHITANA PER LO SCREENING DELLE PATOLOGIE TIROIDEE

Domenica 10 giugno dalle ore 9:00 alle 17:30 la Croce Rossa italiana in collaborazione con il Comune di Ischia promuove una giornata dedicata allo screening delle patologie tiroidee. Dalle ore 9:00 alle 17:30 nella postazione mobile della Croce Rossa Italiana, situata in Piazzale Aragonese di Ischia Ponte, ci saranno specialisti che effettueranno esami ecografici gratuiti per la diagnosi precoce delle patologie  tiroidee. Le persone interessate, senza obbligo di prenotazione, potranno rivolgersi direttamente agli operatori sanitari presenti nella postazione dedicata  dove saranno effettuati esami ecografici allo scopo di identificare e localizzare eventuali noduli tiroidei che necessitino di ulteriori indagini laboratoristiche, strumentali e/o bioptiche e di conseguenza intervenire nel modo più adeguato e tempestivo possibile. «La tiroide – spiega la dott.ssa Valentina Piscopo specialista in medicina nucleare ed ecografia –  è una ghiandola molto piccola che produce però un ormone importantissimo per tutto il corpo, la tiroxina. I suoi ormoni influenzano la fertilità e il ritmo cardiaco, lo sviluppo neuropsichico, la forza muscolare e molto altro».  Le cause principali della disfunzione della tiroide sono le patologie autoimmunitarie e la carenza di iodio, il primo costituente degli ormoni prodotti dalla ghiandola. L’eccessiva stanchezza, capelli fragili, sonnolenza, cattivo umore, tachicardia e ansia sono alcuni dei sintomi che possono indicare il malfunzionamento della tiroide, problema spesso trascurato  o non riconosciuto. Il corretto funzionamento della ghiandola tiroidea è fondamentale per il benessere generale della persona ed è quindi importante sottoposi a controlli specifici per individuare tempestivamente eventuali disfunzioni. Pertanto il Comune d’Ischia ha voluto incentivare e promuovere questo progetto sulla prevenzione delle malattie tiroidee. Tutti gli interessati potranno aderire alla campagna di screening sottoponendosi gratuitamente all’esame ecografico che fornirà informazioni riguardanti il tipo di tessuto che costituisce l’eventuale nodulo, quanto è grande rispetto alla tiroide, dove è localizzato e se la sua presenza si associa a quella di linfonodi ingrossati e dove, quest’ultimi, sono posizionati. Per maggiori informazioni contattare la dott.ssa Di Meglio al 3476493308

POTREBBE INTERESSARTI

SANITA’. L’APPELLO DEL CUDAS A RIATTIVARE LE ATTIVITA’ OSPEDALIERE SOSPESE

Redazione-

L’APPELLO DI GENNARO SAVIO AI CITTADINI DI ISCHIA E DELL’INTERA ISOLA: “CHI VUOLE DARMI UNA MANO MI CONTATTI”

Redazione-

PROCIDA. TRAGEDIA SFIORATA AL PORTO, INCIDENTE TRA UN’AUTO E DUE PEDONI

Redazione

CORONAVIRUS. DATI NAZIONALI 17 MAGGIO, NUOVI CONTAGI 30.408 E 318 LE TERAPIE INTENSIVE

Redazione-

VIOLENZA E DISAGIO GIOVANILE. COMITATO PER L’ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA IN PREFETTURA

Redazione-