Attualità

OSPEDALE RIZZOLI. CARDIOLOGIA: INTERVENTO CHIRURGICO ALL’AVANGUARDIA

intervento 1Nella giornata di ieri è stato impiantato per la prima volta sulla nostra isola il primo defibrillatore “Wireless” dall’equipe composta dai cardiologi dott.Mattia Liccardo e Giovanni Pilato, l’anestesista dott.Giovanni Del Franco, gli infermieri professionali di sala operatoria Adolfo Albano e Carla Mennella dell’ospedale Rizzoli. Questo nuovo tipo di defibrillatore, a differenza di quelli tradizionali, non ha bisogno di collegamenti tramite elettrodi inseriti nel ventricolo, entra in funzione nel momento in cui vengono registrate aritmie maligne quali tachicardie e fibrillazione ventricolare, associate a morte cardiaca improvvisa. I rischi di infezioni e lesioni sono minimi o quasi assenti. La scelta è stata motivata dalla giovane età del paziente e dal fatto che i dispositivi tradizionali con il tempo possono portare complicanze quali infezioni gravi, lesioni e persino rotture dei cateteri. Questa nuova tecnologia invece, assicurando un basso livello di complicanze, garantisce una migliore qualità di vita al paziente.Nel campo della Cardiologia del nostro ospedale si tratta di un importante passo avanti considerando che tali interventi, complessi e di alta specialità, vengono effettuati presso poche Strutture Cardiologiche presenti in Italia e in Campania. Nel reparto UTIC Cardiologia del nostro ospedale, diretto dal Dott.Aniello Sansone, il servizio di Aritmologia ed Elettrostimolazione, coordinato dal Dott.Mattia Liccardo, ha garantito in meno di un anno di inizio di attività, un numero considerevole di impianti di PM e Defibrillatori in pazienti affetti da cardiopatia severa, nonché il controllo degli stessi come servizio ambulatoriale. Questo dimostra quanto sull’isola sia importante e fondamentale un Reparto di Cardiologia che possa garantire oltre che le urgenze ed emergenze, anche interventi e trattamenti di alta specialità.

Have your say