Teleischia
Senza categoria

EAVBUS, CGIL CAMPANIA: “CI OPPORREMO AI 260 LICENZIAMENTI ANNUNCIATI”

“Ci opporremo con tutte le iniziative necessarie ai 260 licenziamenti annunciati dall’Eav per i dipendenti dell’ex Eavbusbus. Ciò rappresenta l’ulteriore ed inequivocabile disastro della politica dei trasporti in Campania messa in campo dall’assessore vetrella e dalla giunta Caldoro”. E’ quanto afferma il segretario generale della Cgil Campania, Franco Tavella. “Un sindacato responsabile – ricorda Tavella – aveva contribuito a sottoscrivere accordi quadro con la Regione per evitare il peggio. Alla responsabilità del sindacato è seguita la faciloneria, l’incompetenza e la superficialità messa in campo dall’assessore Vetrella e dalla giunta regionale”. “Nel mentre il disastro trasporti falcidia quotidianamente i cittadini campani – continua Tavella – l’assessore al ramo non trovava di meglio che dissertare, in convegni pubblici, sulla filosofia della mobilità nazionale. Si ritiri un atto arrogante ed unilaterale, si avvii da subito un confronto sindacale e si cancellino ipotesi di licenziamenti che rappresenterebbero un duro colpo alla già drammatica condizione occupazionale di Napoli”. “La politica regionale sui trasporti – aggiunge Tavella – ha determinato sin qui una condizione di mobilità non degna di un paese civile, basterebbe prendere un autobus per rendersene conto. Non si aggiungano a questo disastro ulteriori decisioni che renderebbero ancora più difficile la già insostenibile situazione”. “Lavoratori e cittadini – conclude Tavella – hanno sopportato sacrifici economici e non hanno goduto di un servizio alla mobilità degno di questo nome, ritirare da subito l’annuncio dei licenziamenti ci sembra un atto dovuto soprattutto nei loro confronti”.