Teleischia
Senza categoria

LA MAGIA DELLA PINETA SOLO UNA VOLTA ALL’ANNO

ISCHIA. Il Comune, in vista delle prossime festività natalizie, ha cominciato le operazioni di restyling.Da ieri mattinauomini e mezzi della società partecipata comunale Ischia Ambiente si stanno dedicando alla pulizia della pineta che costeggia via Edgardo Cortese . I lavori sono cominciati con la pulizia del sottobosco, eliminando erbacce e rifiuti che si erano accumulate nel corso dei mesi. Particolare attenzione viene dedicata alle fontane, ripulendo le vasche vuote ormai da tempo. Si procede alla svelta.Si sta allestendo il percorso per la “ pineta incantata” , una delle attrazionimaggiori del cartellone natalizio, presentato nei giorni scorsi. Il percorso consiste in una serie di installazioni luminose raffiguranti personaggi e animali fiabeschi . Se le condizioni del tempo lo permetteranno, la pineta incantata dovrebbe essere inauguratadomenica prossima otto dicembre. Anche alla pineta Mirtina fervono i preparativi. Alcune vecchie baracche che deturpavano visibilmente l’estetica della pineta e che un tempo fungevano da ripostiglio, sono state smantellate e nei prossimi giorni verranno rimosse. Poi si passerà alla risistemazione dell’area dove sono allocate le oche.La vecchia recinzione sarà sostituita da una nuova e si procederà anche alla pulizia della vasca. Le oche, in attesa della nuova “casa” per il momento sono state alloggiate in una spazio ricavato appositamente per loro.Molte delle aiuole sono state già ripulite, alle altre toccherà nei prossimi giorni. Peccato che si debba sempre aspettare un’occasione particolare, una data importante per fare “le pulizie di primavera” e per ridare lustro al territorio. Ad Ischia ormai si fa turismo per buona parte dell’anno. Alcuni alberghi non chiudono più per l’ inverno. Altri lo fanno solo per poche settimane. Si parla tanto di crisi economica. Ci si lambicca il cervello alla ricerca di soluzioni fantasiose che possano attirare quanti più turisti possibili e poi si tralascia la cosa più importante. La cura e la manutenzione del territorio comunale. Per mesi abbiamo assistito al degrado delle nostre pinete. Laddove dovevano esserci fiori e cespugli rigogliosi, prolificavano colonie di topi, il tutto con bambini di pochi anni a due passi. Recinzioni rotte, staccionate divelte, quadri elettrici senza protezione, servizi igienici inagibili. Tutto sotto gli occhi di quei turisti di cui aneliamo tanto la presenza. Ma poi arriva il natale e allora via a piste del ghiaccio e pinete incantate, fontane gorgheggianti e aiuole lussureggianti. Peccato che non sia sempre natale.

Di Pina Monti