Teleischia
Sport

PINO IODICE: “IO LASCIO, MA E’ ORA IL MOMENTO D’INTERVENIRE PER IL FUTURO DELL’ISCHIA CALCIO”.

“Questa è la mia seconda ed ultima stagione con l’Ischia Isolaverde”: chi parla è Pino Iodice, lo scorso anno segretario e quest’anno direttore sportivo dell’Ischia. “Un incarico –precisa- quello ricoperto in questa stagione perché nessuno aveva titolo per farlo. Ma ho cercato sempre di dare la mia completa disponibilità alla società e soprattutto a Vicky di Bello, che, partito con un gruppo seppur esiguo al suo fianco, ora si ritrova da solo e tra mille difficoltà”. Poi si sofferma sulla prossma scadenza importante per i gialloblu: “Il 9 aprile giungerà il famoso punto di penalizzazione. Siamo riusciti più volte a rinviare il guidizio, ma ora la sentenza è ineludibile. Putroppo sapevamo a cosa andavamo incontro quando non abbiamo rispettato i tempi della presentazione della fidejussione. Qualcosa è però cambiato nell’ultima settimana con la vittoria a Reggio Calabria. Questi tre punti hanno certamente dato morale ed aperto ad una speranza fino a poco fa impensabile: la salvezza diretta. Credo, anzi sono sicuro che alla fine l’Ischia si salverà ma il suo futuro dipende solo marginalmente dal campo molto di più da altri aspetti”. Ed ecco il messaggio più importante: ”Sarebbe stupido arrivare a giugno per rendersi conto solo allora che c’è da rifondare una società e che Di Bello non può continuare da solo. E’ questo il momento per cercare di mettere le basi del futuro. L’imprenditoria, il territorio, tutti devono dare segnali di sensibilità se si vogliono vedere ancora i colori gialloblu nel calcio che conta”. Infine ecco il suo saluto: ” A fine stagione lascio, ma Ischia mi resterà sempre nel cuore. Lascio sapendo di aver fatto tutto quanto potevo… e lo farò fino al 30 giugno. Non sono stato apprezzato da tutti? E’ impossibile esserlo soprattutto nel calcio. Accetto le critiche, che fanno parte di questo mondo… mal digerisco quelle personali. Tuttavia comprendo la rabbia quando deriva dall’amore che si prova per la propria squadra. Saluterò tutto il popolo giallobolu senza distinzioni: quella sull’isola sarà certamente un’esperienza che porterò sempre con me”

POTREBBE INTERESSARTI

FESTA DEL CENTENARIO ABUSIVA. CIRO CURCI: “QUESTA E’ UNA GRANDE VIGLIACCATA!”

Redazione-

FESTA DEL CENTENARIO DELL’ISCHIA CALCIO, SI SCOPRE SOLO ORA CHE E’ ABUSIVA

Redazione-

ECCELLENZA. BUONOCORE: “SIAMO PARTITI SOTTO RITMO, SUCCEDE CON TANTI CAMBI”

Redazione-

ECCELLENZA. DE SIMONE: “IMPORTANTE VINCERE, SPERIAMO DI PORTARE A CASA LA QUALIFICAZIONE”

Redazione-

COPPA ITALIA. ISCHIA CALCIO – ACERRANA 1-0, LA SINTESI DEL MATCH

Redazione-