Video

FORIO: ARRIVA LA CAPOLISTA!

Questa mattina appuntamento alle 11,00 al Calise per l’incontro tra il Forio e la capolista Frattese.
E’ il secondo incontro che affronta nei panni di mister Enrico Buonocore, anzi se vogliamo essere più pignoli è il primo nella nuova veste perchè il talento mischitano aveva firmato solo come giocatore e ieri sera, in occasione della cena con la squadra ha formalizzato anche la firma di allenatore. A proposito del culinario appuntamento alla “Braceria La Pergola” possiamo anche ufficializzare l’ingaggio di Gianluca Saurino che comunque dovrà aspettare il 2 dicembre data in cui si apre il mercato. E’ ancora tesserato con il Barano.
Dopo la trasferta di Piscinola con l’ottimo pareggio, giunto dopo nove sconfitte consecutive, c’è ottimismo. Infatti l’ultimo risultato è stato ottenuto su di un campo difficile e contro una squadra in forma che non perde da sei giornate.
Lo stesso Chiaiese, assente domenica scorsa per squalifica, ci ha dichiarato che la squadra ha superato un momento difficile anche sotto il punto di vista psicologico. Nelle partite di poche settimane c’era un’atmosfera negativa supportata anche dalle partite disputate senza allenatore in panchina.
Per quanto riguarda la formazione rimane incerta la presenza di Luca Di Spigna che proverà poco prima della partita ma il suo impiego è difficile.
Per il mercato oltre a Saurino è sempre aperta la trattativa con Davide Trofa e certamente serviranno anche degli under. Martedì dovrebbero essere in prova alcuni giocatori.
Una curiosità, il patron Nicolella ha ricevuto ieri una telefonata dalla Frattese che chiedeva la possibilità di posticipare l’incontro addirittura alle 13, orario alquanto insolito per una partita di Eccellenza e ciò per rendere più agevole la trasferta.
Ovviamente è stato impossibile rinviarla a quell’ora e quindi la risposta della società biancoverde è stata negativa.
La terna arbitrale della partita sarà composta da Daniele Gallccio di Caserta e dagli assistenti Gianluca Scognamiglio di Ercolano e Emanuele Caputo di Caserta.

 

Have your say