Teleischia
Senza categoria

TRASPORTI: L’ ASS. VETRELLA PROMETTE NUOVI BUS PER ISCHIA. PRIMO SPOT PER LE PROSSIME ELEZIONI?

Questo pomeriggio presso la sede comunale di Barano si è tenuto l’incontro con l’assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella. Erano presenti i vertici della eav bus con il direttore sposito, il sindaco di barano Paolino buono, il sindaco di Forio del Deo, il sindaco di Serrara fontana Rosario Caruso. A rappresentare il comune di Ischia, il consigliere Enzo Ferrandino, e per Casamicciola il consigliere Nunzia Piro. Presenti inoltre rappresentanti di comitati e di associazioni di utenti e cittadini che da tempo lottano per un servizio di trasporto dignitoso sulla nostra isola . L’assessore Vetrella prima di raggiungere Barano ha visitato la sede isolana della eav bus incontrando anche i lavoratori. “ Sto lavorando da tempo per risolvere il problema trasporti sia marittimo che terreste- ha detto Vetrella-. Ho sollecitato la società Eav alla massima attenzione per quanto riguarda l’ottimizzazione del servizio. Intanto da oggi sono tornati sull’isola d’Ischia i primi tre autobus sottoposti a manutenzione straordinaria. Inoltre- ha continuato Vetrella- prosegue il piano regionale di potenziamento dei treni e dei bus Eav, che prevede l’ammodernamento dei vecchi convogli e l’acquisto di nuovi mezzi. E’ in corso infatti la gara per 70 autobus di cui 20 saranno destinati all’isola d’Ischia. E per quanto riguarda il problema relativo al trasporto sul mare abbiamo messo in campo una serie di azioni per salvare la Caremar”.

Questa la posizione di Vetrella. Ma è bene sottolineare che i pullman in funzione sull’isola prima dei 3 “regali” erano 22. Per effettuare un servizio almeno sufficiente da giugno a settembre ne servono 50 funzionanti. Il gap è ancora troppo ampio per meritare l’appaluso degli ischitani. Il servizo resta infatti scadente e lo sarà anche per la prossima estate. Sembra che Vetrella sia convinto che sull’isola d’Ischia, in prossimità delle elezioni si creda ancora alle favole e di certo la presenza di De Siano non ha reso più credibile il suo “SPOT ELETTORALE”.