Teleischia
Cronaca

IL DOPO ARCAMONE A ISCHIA E’ ALL’INSEGNA DELLA CONTINUITA’

La valanga giudiziaria che si è abbattuta sul comune di Ischia ha travolto oltre agli assetti politici, anche quelli più operativi. Insieme al Sindaco dimissionario Giosi Ferrandino, infatti, è stato coinvolto dall’inchiesta anche l’architetto Silvano Arcamone, ad oggi agli arresti domiciliari. L’architetto Arcamone è stato innanzitutto il dirigente responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Ischia, l’uomo dalle cui mani sono passati tutti i lavori pubblici progettati e realizzati nell’era Ferrandino. E in una fase come quella attuale in cui tanti cantieri erano e sono pronti a partire a giorni, sarebbe stato impensabile rimanere tanto tempo senza un responsabile dell’ufficio tecnico, tanto che il primo decreto firmato dal Sindaco reggente Carmine Barile è stata proprio la nomina dell’’ingegnere Francesco Fermo a capo dell’area tecnica ad interim. Una nomina nel segno della continuità: l’ingegnere Fermo era infatti già responsabile del SUE, sportello unico dell’edilizia privata, e con la sua nomina si è voluto garantire, per quanto possibile, costanza nel settore dei lavori pubblici. Ma Silvano Arcamone non era solo il responsabile dell’ufficio tecnico del comune di Ischia. Ricopriva, infatti, analoga funzione anche a Barano, dove al momento ancora il Sindaco Paolino Buono non ha adottato alcun provvedimento in tal senso. Altro ruolo di Arcamone quello di direttore dell’area marina protetta Regno di Nettuno, che stava uscendo proprio ora da una lunga fase di stallo con la presentazione di progetti che avrebbero dovuto rilanciarla proprio in vista dell’inizio della stagione turistica. A questo punto anche qui non ci resta che capire se e come verrà sostituito e quali saranno le conseguenze sul futuro di questo ente già circondato da parecchi interrogativi.

POTREBBE INTERESSARTI

ISCHIA SI ALLAGA E SI FA QUEL CHE SI PUO’…

Redazione-

GUARDA IN TV. LA SANTA MESSA DALLA PARROCCHIA DI SAN CIRO (ISCHIA) ALLE 9.30

Redazione-

CORONAVIRUS. DATI NAZIONALI 24 SETTEMBRE, 22.265 I CONTAGI E 16.084 I GUARITI NELLE ULTIME 24 ORE

Redazione-

CORONAVIRUS. BOLLETTINO CAMPANIA 24 SETTEMBRE, 1. 530 I NUOVI CONTAGI SU 11.428 TEST ESEGUITI

Redazione-

PROMOZIONE. CALIFANO: “PARTITI IN RITARDO, DISPIACIUTI PER IL RISULTATO”

Redazione-