Video

FORIO:FRATTESE TROPPO FORTE

FORIO 1 NEROSTELLATI FRATTESE 4

Un rigore non concesso e il secondo goal viziato da un fallo determinano il risultato

BUONA PROVA DEL FORIO PESSIMA DELL’ARBITRO

Nonostante la sconfitta la squadra di Buonocore dimostra segni di miglioramento

di Vincenzo Savarese

Forio: Cascella, Anelli ( 55′ Riccio), Accurso, De Simone, Del Franco, Capuano, Formidabile, Di Spigna, Musella (61′ Lista), Chiaiese, Matarese (77′ Esposito). A disposizione : Castellaccio, Costa, Di Gennaro, Torino. All. Buonocore

Nerostellati Frattese: Mezzacapo, Costanzo, Oronzo, Castiglione (84′ Insigne), Risi, Vitale, Rea (75′ Varese), Grappa, Del Grande, Gallinaro (82′ De Matteo). A disposizione: Vitale R., Spinelli, Pezzullo, Capasso. All. Grimaldi

Arbitro: Galluccio di Caserta (Scognamiglio e Caputo)

reti: 42′ e 48′ Grieco, 65′ Chiaiese ®, 75′ e 80′ Del Grande.

Note: 150 spettatori circa di cui 50 ospiti, Angoli 4 a 3 per il Forio, Ammoniti per il Forio Musella e Formidabile, Ammonito per la Frattese Del Grande. Espulsi Del Franco e Costanzo per doppia ammonizione. Espulso il dirigente del Forio Pietro Matrone.

Forio. Dopo l’ottimo pareggio di Piscinola mister Buonocore alla seconda in panchina con il Forio perde per 4 a 1 contro la capolista Nerostellati Frattese. Il risultato non deve ingannare perché il Forio soprattutto nel primo tempo ha giocato alla pari contro la squadra di mister Grimaldi e reclama sullo 0 a 0 un calcio di rigore per fallo in area su Musella, stranamente non fischiato dall’arbitro. Ancora la giacchetta nera protagonista sul secondo goal degli ospiti ad inizio ripresa: non viene segnalato un netto fallo su Anelli. L’azione prosegue e la Frattese mette in rete con tutti gli uomini del Forio fermi: il risultato passa sul due a zero. Si rimette in partita la squadra di mister Buonocore con un rigore trasformato da Chiaiese, ma poi in contropiede subisce altri due goal.

Anche dal punto di vista mentale i ragazzi biancoverdi hanno dimostrato di aver superato il momento difficile rispetto a quando hanno giocato senza alcun allenatore in panchina. Oggi hanno lottato contro i più forti avversari ad armi pari.

Nel primo tempo con il vento a favore della Frattese si è visto un buon gioco di entrambe le squadre che cercano spesso la conclusione. Da segnalare vari tiri dalla distanza o su punizione. Si erge a protagonista il solito Chiaiese su un tiro da fermo ma il portiere a bravo a respingere. Fa di tutto per non passare inosservato l’arbitro Galluccio che prende di mira Musella fischiandogli sempre fallo contro e lo ammonisce esagerando. Poi è giusto ritornare sull’episodio più importante della gara che condizionerà l’andamento della partita per gli uomini di casa: il calcio di rigore negato al bomber ex Ischia che sembrava davvero netto .Questa decisione cambierà decisamente l’esito dell’incontro.

Da lontano ci prova anche la Frattese con Risi e due volte Castiglione ma senza successo mentre a poco dalla fine del primo tempo una magistrale punizione dell’ex Arzanese Grieco trova il buco e la sua squadra passa in vantaggio.

La ripresa inizia con l’azione contestatissima dal Forio dove Anelli subisce fallo quasi a centrocampo ma l’arbitro lascia correre e con il giocatore a terra i nerostellati raddoppiano: è un giochetto per Del Grande fare goal con gli avversari fermi. Cerca di reagire la squadra del Torrione che però subisce l’espulsione di Del Franco per doppia ammonizione. Ma c’è una bella reazione d’orgoglio. La squadra ospitante supera il momento difficile e accorcia le distanze grazie ad un penalty concesso per fallo in area su Riccio con la conseguente espulsione di Costanzo: la realizzazione è di Chiaiese. Poi con il Forio in avanti i contropiedi dei ragazzi di Grimaldi sono micidiali e per il Forio non c’è nulla da fare.

Per la squadra nerostellata ancora un allungo in testa alla classifica, per il Forio da domenica può iniziare il vero campionato sia per l’apertura di mercato (Saurino è d’accordo e si tratta Davide Trofa oltre qualche under) e sia per gli scontri diretti fra sette giorni contro il Mari e poi in casa con il Neapolis.

Have your say