Teleischia
Sport

REGGINA: UNA SCURE PRONTA A TAGLIARE DA 4 A 6 PUNTI.

Il Procuratore Federale della FIGC, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito oggi, 26 marzo 2015, al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare il Presidente della Reggina Calcio Lillo Foti e a titolo di responsabilità diretta per le violazioni disciplinari ascritte al proprio legale rappresentante pro-tempore, anche la società Reggina Calcio, per una serie di mancanze che riportiamo testualmente dal comunicato ufficiale:

non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di luglio ed agosto 2014, nei termini stabiliti dalla normativa federale; per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef relative agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di luglio ed agosto 2014, nei termini stabiliti dalla normativa federale.per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di luglio, agosto, settembre e ottobre 2014, nei termini stabili dalla normativa federale; per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef relative agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di luglio, agosto, settembre e ottobre 2014, nei termini stabili dalla normativa federale;per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre e dicembre 2014, nei termini stabili dalla normativa federale; per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef relative agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre e dicembre 2014, nei termini stabili dalla normativa federale; per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di settembre, ottobre, novembre e dicembre 2014, nei termini stabili dalla normativa federale;

La Reggina, adesso, è chiamata a difendersi nelle opportune sedi. In sostanza, Foti dovrà dimostrare di aver pagato quanto invece gli viene contestato, altrimenti la Reggina rischia tra 4 e 6 punti di penalizzazione in classifica in questo campionato. Ricordiamo che gli amaranto hanno già il segno meno per il punto di penalizzazione afflitto per il ritardo nella presentazione della fideiussione per l’iscrizione al campionato quando, nel luglio scorso, la società ha evitato il fallimento in extremis.

Intanto il 9 aprile, subito dopo Pasqua, è attesa l’udienza con la sentenza sui deferimenti di Barletta, Savoia e Ischia, che riceveranno punti di penalizzazione. L’attuale classifica, l’abbiamo già scritto più volte nelle ultime settimane, è destinata a “ballare” moltissimo in Primavera, nei weekend per i risultati sul campo e nei giorni infrasettimanali per le vicende burocratiche e amministrative.

da http://www.strettoweb.com/

POTREBBE INTERESSARTI

ECCELLENZA. MONTI: “UN INIZIO DIFFICILE, DOBBIAMO INIZIARE A FARE PUNTI” (SERVIZIO TV)

Redazione-

NUOTO PER SALVAMENTO. ANCHE L’AURAS ISCHIA AI MONDIALI DI RICCIONE CON PENNIELLO E TRANI

Redazione-

ECCELLENZA. ISCHIA CORSARA, SCONFITTO IL SAVOIA 3-1

Redazione-

PROMOZIONE. CALIFANO: “PARTITI IN RITARDO, DISPIACIUTI PER IL RISULTATO”

Redazione-

PROMOZIONE. UN FANTASTICO BARANO BATTE 6-0 IL SAN VITO POSITANO.

Redazione-