Attualità

ISCHIA: NOMINA COMANDANTE POLIZIA MUNICIPALE, GIUSTINA MATTERA INTERROGA IL SINDACO

gIUSTINA mATTERA

Alcuni consiglieri Comunali di opposizione del comune di Ischia, tra cui Giustina Mattera, hanno presentato una interrogazione al sindaco sulla nomina del Comandante della Polizia Locale di Ischia.
Questo il testo:

“con Decreto Sindacale n.80 del 29.09.2017, il sindaco ha nominato la dott.ssa Chiara Boccanfuso Comandante della Polizia Locale, attualmente agente di Polizia Locale presso il Comune di Napoli;

tale Decreto appare non conferente con la normativa vigente e con il bando di concorso pubblico;

infatti, a pagina 4 del Decreto de quo viene conferito l’incarico del servizio alla Dott.ssa Chiara Boccanfuso , dove viene evidenziato “preso atto dall’esamina del curriculum vitae della notevole esperienza maturata nel settore”;

invero, dalla comparazione dei curriculum vitae di tutti i candidati partecipanti alla short list si evince che il Ten. Col. Dr. Antonio Piricelli Comandante della Polizia Locale del Comune di Casavatore, ha maturato titoli e requisiti espressamente previsti dal bando pubblico;

inoltre, il cennato decreto sindacale è illegittimo allorquando prevede l’assegnazione di servizi ad altre risorse umane del Comando di Polizia Locale che non competono al Sindaco, giusta L. 65/86, che statuisce che l’impiego tecnico operativo del personale della Polizia Locale spetta unicamente al Comandante, il quale ne risponde direttamente al Sindaco;

sul punto si richiamo i seguenti articoli della L.65/86:

Art. 1 “Servizio di polizia locale”

  1. I comuni svolgono le funzioni di polizia locale. A tal fine, può essere appositamente organizzato un servizio di polizia municipale.
  2. I comuni possono gestire il servizio di polizia municipale nelle forme associative previste dalla legge dello Stato.

Art. 2 “Funzioni del Sindaco”

Il sindaco o l’assessore da lui delegato, nell’esercizio delle funzioni di cui al precedente articolo 1, impartisce le direttive, vigila sull’espletamento del servizio e adotta i provvedimenti previsti dalle leggi e dai regolamenti.

Art. 9 “Comandante del Corpo di polizia locale”

  1. Il comandante del Corpo di polizia locale è responsabile verso il sindaco, dell’addestramento, della disciplina e dell’impiego tecnico-operativo degli appartenenti al Corpo.
  2. Gli addetti alle attività di polizia locale sono tenuti ad eseguire le direttive impartite dai superiori gerarchici e dalle autorità competenti per i singoli settori operativi, nei limiti del loro stato giuridico e delle leggi.

Tanto premesso, gli istanti

Chiedono

che il Sindaco voglia fornire la copia degli atti posti a base della nomina del Comandante della Polizia Locale, per verificare la sussistenza dei requisiti posti a base della nomina della Dott.ssa Chiara Boccanfuso, soprattutto in riferimento alla comparazione dei curriculum vitae dei partecipanti alla short list;

Interrogano

Altresì la s.v. Ill.ma per conoscere sulla base di quali parametri e valutazioni  è stata operata la scelta del nuovo Comandante della Polizia Locale; quale è stato l’iter logico-giuridico seguito nella comparazione dei requisiti e titoli dei vari candidati.

Chiedono

Che la S.V. voglia revocare il decreto nella parte in cui attribuisce nomine e compiti agli appartenenti alla Polizia Locale, per il ripristino della legalità, ed evitare di esporre l’Ente ad azioni giudiziarie con conseguente danno per le casse del Comune.

Si chiede risposta scritta e discussione nel prossimo Consiglio Comunale, nei termini ex L. 241/90 e succ. mod..

Have your say