Teleischia
Sport

ECCELLENZA. REAL FORIO A TESTA ALTA. SCONFITTO 1-0 DALLA SESSANA.

Vittoria fondamentale per la Sessana che archivia la pratica Real Forio dopo due minuti e guadagna due punti sulla Turris e sull’Herculaneum che pareggiano nello scontro diretto in un “Liguori” spettrale dopo la decisione della disputa della gara a porte chiuse. La vittoria dei gialloblù porta la firma di Mauro Bosco esattamente come sette giorni fa a Sant’Anastasia, terzo goal consecutivo in campionato grazie alle rete del pari al “Giarrusso” di Quarto. Giornata speciale per la storia gialloblù, esattamente 49 anni fa scomparivano in un incidente stradale i dirigenti Gori Lombardi e Antonio De Santis ed il calciatore Giuseppe Laudato, perni centrali della storica squadra che conquistò pochi mesi la promozione in Serie D. Momento sentito da tutta la città, le targhe rese ai familiari ed il minuto di raccoglimento sono il giusto ricordo per chi ha dato tanto alla causa gialloblù.

Le formazioni. La Sessana scende in campo con il solito 4-3-3 d’inizio anno, tra i pali Ciontoli, con Castaldo-Zamparelli-Parente-Benincasa a completare il reparto difensivo. Accanto ai confermati Bosco e Camorani, con Lepore ancora out per il problema alla spalla e il lungodegente Marcello Fava operato in settimana e ricordato dalla squadra con una maglia in attesa del suo rientro, c’è il giovane De Bernardo nel terzetto di centrocampo con il consolidato trio Rosi-Fava-Palumbo. Il Real Forio dell’allenatore-chef pluristellato Giovanni Iovine si schiera con un 4-4-1-1 con Romano dietro l’unica punta Maggino, con ben cinque under all’entrata in campo delle squadre, con il ’98 Mattera a ben figurare sull’out di sinistra.

Primo tempo. Neanche il tempo di accomodarsi in tribuna che la Sessana passa in vantaggio: Rosi è scatenato sull’out di sinistra, salta due avversari e mette al centro dell’area un pallone facile facile per Mauro Bosco che appoggia comodamente in rete per il vantaggio gialloblù. Quarta rete stagionale del centrocampista con la maglia numero sei che viene letteralmente sommerso da tutti i compagni nei festeggiamenti. Le condizioni metereologiche non favoriscono di certo il bel gioco, il campo riesce a drenare la pioggia abbattutasi sul litorale domitio di queste ore, ma le occasioni da goal latitano con gli ospiti a cercare spesso il lancio lungo controllati dalla retroguardia gialloblù. Primo tiro da segnalare generosamente sul taccuino è il mancino dal limite dell’area di Romano che termina ampiamente sulla traversa. La Sessana controlla e cerca di sfruttare il gioco sulle fasce, Palumbo al 39’ recupera un prezioso pallone sulla trequarti e s’invola sull’out di destra, il pallone servito al centro non trova Dino Fava ma De Bernardo che controlla e calcia con il centrale difensivo Rivetti che devia la palla in angolo. E’ l’ultima emozione di un primo tempo che vede la Sessana comandare il possesso palla, alla ricerca dello spunto giusto per raddoppiare.

Secondo tempo. Al rientro dall’intervallo mister Iovine toglie l’ammonito Fanelli per inserire il numero diciassette Calise; arriva la risposta di Ricciardi con De Vincenzo che subentra al terzino mancino Benincasa. La Sessana beneficia di due punizioni dal limite dell’area, ma solo sulla seconda Camorani calcia in porta con l’estremo difensore Mazzella che blocca in presa sicura. Al 63’ occasione per il capitano Fava, Palumbo spizza una palla e serve il numero nove che dal limite dell’area calcia di controbalzo, con il pallone che termina fuori. Il Real Forio prova a superare la retroguardia gialloblù con le ripartenze, ma Camorani è un muro davanti la difesa e non lascia passare alcun pallone. Le azioni più pericolose nascono sempre dal trio offensivo, Palumbo serve Dino Fava che concede a Rosi il tiro dalla distanza con Mazzella che in due tempi riesce a bloccare a venti minuti dalla fine delle ostilità. Con l’ingresso di Rossi sull’out di destro la Sessana prova a sfruttare la freschezza del neo-entrato, ma è il capitano Fava ad avere l’occasione per raddoppiare, la sua conclusione però termina a lato della porta isolana. Si gioca la carta Di Costanzo il Real Forio, ma la difesa controlla agilmente ogni pericolo, concedendo però occasioni da corner allo scoccare del 90’ con Alfonso Camorani perfetto nel respingere via al mittente ogni velleità. Risultato in bilico per 95’, ma la Sessana può festeggiare al triplice fischio di Romaniello una preziosa vittoria che porta i gialloblù a -2 dalla Turris ripresa dal goal di Cipolletta al 92’ e il +12 proprio sui granata di mister Ulivi. A 270’ dalla fine della regular season la Sessana deve continuare il proprio cammino per scoprire, all’ultimo fischio finale, la posizione occupata, il calcio può offrire tante sorprese, spesso inaspettate.

SESSANA – REAL FORIO 1-0

SESSANA: Ciontoli, Castaldo, Benincasa (60’De Vincenzo), Zamparelli, Parente(75’Franco), Bosco, De Bernardo(70’Rossi), Camorani, Fava D, Rosi, Palumbo. All. Ricciardi. A disp. Grasso, Gargiulo, Siciliano, De Lucia.

REAL FORIO: Mazzella C, Iacono, Mattera, Fanelli(47’Calise), De Giorgi, Rivetti, Magaddino, Di Spigno, Maggino, Romano, De Felice (52’Mazzella D – 76’ Di Costanzo). All. Iovine. A disp. Parisi, Moscariello, Mazzella V, Chiaiese.

ARBITRO: Romaniello di Napoli

ASSISTENTI: De Girolamo di Avellino – Granato di Nola

MARCATORI: 2’ Bosco (SES)

AMMONITI: Camorani, Palumbo (SES); Fanelli, Magaddino, Di Spigno, Calise (RFR)

ANGOLI: 4-2 per la Sessana

RECUPERI: 1’pt; 5’st

UFFICIO STAMPA U.S. SESSANA CALCIO

POTREBBE INTERESSARTI

GUARDA IN TV E SU FACEBOOK LA PARTITA DI ECCELLENZA REAL FORIO-NAPOLI UNITED OGGI ALLE 15.00

Redazione-

CALCIO A 5. DOMANI L’ESORDIO CASALINGO DELLA VIRTUS LIBERA IN SERIE B

Redazione-

ECCELLENZA. SAVOIA-ISCHIA CALCIO 1-3 (LA SINTESI)

Redazione-

ECCELLENZA. MONTI: “UN INIZIO DIFFICILE, DOBBIAMO INIZIARE A FARE PUNTI” (SERVIZIO TV)

Redazione-

NUOTO PER SALVAMENTO. ANCHE L’AURAS ISCHIA AI MONDIALI DI RICCIONE CON PENNIELLO E TRANI

Redazione-