Teleischia
Politica

CONSIGLIO COMUNALE DI FORIO: IL BILANCIO A TARDA ORA.

Abbiamo chiuso l’edizione del giornale quando purtroppo non era stato ancora affrontato l’argomento principale del consiglio comunale di Forio. Parliamo del “riequilibrio di bilancio” che potrebbe anche determinare la caduta dell’amministrazione Del Deo con l’arrivo di un commissario. Ma il clima disteso che ora si respira tra la maggioranza dovrebbe rasserenare anche i cittadini più scettici. L’amministrazione Del Deo affronterà questo step senza grossi problemi a meno che non scoppi qualche inaspettata grana. Tiene banco la situazione debitoria dell’ente le cui casse non solo non sono in salute bansì lamentano problemi molto più gravi di quelli attesi. Infatti va precisato che l’amministrazione Regine ha lasciato debiti per circa 20 milioni invece dei 12 milioni che si prevedevano. Ma prima di trattare gli argomenti previsti all’ordine del giorno Davide Castagliuolo ha chiesto ed ottenuto un minuto di raccoglimento per ricordare la scomparsa di Gennaro Zivelli ex consigliere comunale di Forio, sempre particolarmente brillante ed arguto nei suoi interventi, che in più occasioni è stato eletto sotto il simbolo del partito comunista italiano. Unanime è stato il segnale di cordoglio del consiglio anche se Domenico Savio ha preso le distanze sull’aspetto politico dichiarando <<Mi associo al ricordo della persona ma prendo una distanza da chi vuol ricordare il PCI secondo principi non esatti>>. E proprio il consigliere d’opposizione Savio prima che il consiglio iniziasse ad affrontare i vari punti previsti ha fatto un lungo intervento con molte istanze rivolte all’amministrazione Del Deo. Queste le domande fatte, molte delle quali lasciate senza risposta. Savio ha evidenziato l’incuria in cui versano senza alcun tipo d’intervenuto le strade del comune di Forio con fondi disconnessi, fatiscenti e pieni di buche; il problema abbattimenti sul quale non si conosce l’indirizzo politico dell’amministrazione; e poi i lavori non effettuati per sistemare l’asilo comunale che dopo gli utimi temporali risulta praticamente incassessibile a causa dele infiltrazioni; infine si è soffermato sulla creazione di ben due gruppi del Pd, uno in maggioranza ed uno all’opposizione; ha in conclusione evidenziato come il sindaco De Deo contravvenisse alla legge Bassanini evitando ai suoi dirigenti di poter vedere e smistare la posta in arrivo: i capi servizi è previsto che siano autonomi nello svolgere anche tali mansioni. Alle tante domande sono giunte solo poche risposte. Il presidente del consiglio comunale Michele Regine ha affermato che i lavori presso l’asilo comunale al momento risultano sospesi, ma presto ci sarà lo spostamento presso i locali dei vigili urbani in via Sant’Antonio con la sede del comando della polizia Municipale che tornerà nella sede comunale. In questa fase il segretario comunale ha reso nota la costituzione di gruppo a sestante formato dall’avv. Nicolella e Parpinel: il gruppo si chiama Gente Comune che quindi prende chiaramente le distanze dalle espressioni di centrosinistra della maggioranza e sopratutto dal gruppo del PD. Tale scelta è stata fatta per sottolineare quale fosse la componente di centrodestra nell’amministrazione Del Deo che si era presentata al popolo alle elezioni con questa matrice ben esposta. Quindi si è passati a discutere il primo punto all’ordine del giorno. Si trattava del decreto legge che prevede l’aumento di 0,30 centesimi sull’IMU da parte dell’ente.Un dato di fatto che però escludeva una possibilità di rifiuto da parte dell’ente in quanto imposto dal governo. Da quì si aperto un dibattito sulla destinazione dell’importo che verrà incassato dall’ente e sulle possibilità di utilizzo. Nicolella ha chiesto al consiglio di deliberare per destinare le somme ai lavoratori dell’EGOECO e garantire lo stipendio ai trenta lavoratori che sono stati reintegrati al lavoro con una sentenza passata in giudicato che aveva creato molte fibrillazioni proprio per la mancanza di fondi. Questa somma sarà aggiunta ai 480.000 euro provenienti dalle evasioni fiscali recuperate. Tale cifra complessiva dovrebbe garantire i soldi necessari al pagamento degli stipendi. L’avv. Nicolella ha trovato il voto unanime della maggioranza, ma stranamente Savio e Iacono, nonostante l’estrazione di sinistra hanno preferito non votare a favore della proposta di Nicolella. Hanno presentato quindi una prorpia mozione che però è stata bocciata dal del consiglio. E’ stato poi approvata una delibera dei debiti fuori bilancio che rigiuardava un gruppo di privati che vantava un credito con l’amministrazione Regine. Si è deciso a causa di una sentenza passata in giudicato di sostenere il pagamento richiesto. Mentre andiamo in stampa si sta discutendo sulle commissioni speciali per l’adeguamento dello statuto comunale e del regolamento per il funzionamento del consiglio comunale. Questo si rende necessario in quanto il comune di Forio abbandona la fascia di comune al di sotto dei 15.000 abitanti. E’ stato eletto nella commissione il rappresentante Domenico Savio che ha sostituito Vito Iacono, dimissionario. L’argomento del Riequilibrio del bilancio alle ore 22.00 non è stato ancora discusso. Sull’argomento torneremo domani.

POTREBBE INTERESSARTI

ELEZIONI AMMINISTRATIVE. AD ISCHIA, LA CARICA DEI 129

Redazione-

ELEZIONI ISCHIA. LISTA “PARTITO COMUNISTA ITALIANO MARXISTA LENINISTA”, CANDIDATO SINDACO GENNARO SAVIO

Redazione-

ELEZIONI ISCHIA. LISTA “ISCHIA DEMOCRATICA” CON IDA DE MAIO E ANTONELLO SORRENTINO

Redazione-

ELEZIONI ISCHIA. LISTA “ISCHIA PRIMA DI TUTTO” CON MASSIMO TROFA E CARMEN CRISCUOLO

Redazione-

ELEZIONI ISCHIA. LISTA “INSIEME PER ISCHIA CON ENZO”, CON PAOLO FERRANDINO E GIOVANNI SORRENTINO

Redazione-